Google Maps, come utilizzarlo anche in assenza di connessione

163
0
CONDIVIDI
google maps

Una delle funzioni degli smartphone che ha cambiato di più la nostra vita è quella delle mappe. Abbandonate cartine e atlanti stradali, rinunciato a fermare le persone per strada per chiedere indicazioni, tutti noi facciamo affidamento nel telefonino e nelle sue applicazioni per arrivare a destinazione. L’incognita più temuta dal viaggiatore è quella di ritrovarsi senza connessione e dunque sperduto in posti ignoti senza il salvagente dello smartphone.

Google Maps, come altre applicazioni dello stesso tipo, ha risolto il problema. L’app ha infatti una funzione che consente di salvare la mappa della zona in cui ci si intende muovere. il salvataggio consentirà al viaggiatore di continuare a utilizzarla anche nel caso di assenza di connessione.

Per salvare la zona di navigazione bisogna disporre di una connessione di partenza che ci consenta di selezionare la nostra destinazione e l’itinerario che intendiamo seguire. A questo punto nella parte inferiore dello schermo comparirà l’opzione “Scarica mappa offline” che bisognerà selezionare. In caso di connessione assente basterà andare nell’archivio delle mappe salvate e scegliere il percorso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS