Bundesliga: il Dortmund non sfonda e il Bayern resta a +5, termina 0-0 il Klassiker

169
0
CONDIVIDI
Dortmund - Bayern

Borussia Dortmund troppo debole o Bayern Monaco troppo forte? Lo 0-0 del Westfalenstadion non cambia nulla in vetta alla Bundesliga con le due battistrada del torneo che si annullano nello scontro diretto pur disputando una gara ad altissimo livello di intensità. Restano con le polveri bagnate anche i due bomber Lewandowski e Aubameyang, serviti poco dai compagni e poco ispirati in zona gol. Il Bayern ha dimostrato tutto il suo valore tenendo sempre in mano il pallino del gioco e sfiorando per più volte il vantaggio sia nel primo tempo con Costa, Vidal Robben e poi nella ripresa con la traversa colpita dallo stesso Vidal. I gialloneri di Tuchel hanno provato a giocarsela in contropiede, con Aubameyang e Reus apparsi meno ispirati delle scorse volte soprattutto nelle due occasioni avute davanti a Neuer. ottima la partita disputata da Weigl a centrocampo proprio sotto gli occhi di Joachim Loew. Chissà se il giovane mediano del Borussia non sarà nella prossima lista dei convocati dei Campioni del Mondo.

Erano 25 partite che il Klassiker non finiva 0-0 (ultimo nel 2007) dimostrazione di quanto le due squadre si siano equivalse e come nessuna delle due volesse perdere. Il pari va infatti bene al Bayern che resta a +5 in classifica e tutto sommato fa sorridere anche un Dortmund che continua la sua marcia al secondo posto. Rispetto alla sconfitta contro il Mainz, Guardiola ha mandato in campo un Bayern con cinque giocatori diversi, puntando ancora una volta sulla difesa rapida formata da Kimmich e Alaba. Probabile che contro la Juventus in Champions League il tecnico spagnolo riproponga la stessa linea difensiva con l’unica eccezione di Benatia, ultimo difensore di ruolo su cui può contare Guardiola e forse l’unico in grado di fare a sportellate con Mario Mandzukic.

Nelle altre partite del 25° turno è stato un vero festival del gol. Le regine sono Werder Brema e Stoccarda, che hanno acceso la Bundesliga con un pomeriggio da sogno. I Verdi di Skripnik, trascinati da Pizarro, hanno spazzato via per 4-1 le ultime speranze di salvezza dell’Hannover guidati dal sempre amato ex tecnico Thomas Schaaf.

Altra goleada la mette a segno lo Stoccarda che in casa stravince 5-1 contro l’Hoffenheim di Nagelsmann. Dopo due sconfitte consecutive gli Svevi dimostrano nuovamente il loro stato di forma riportandosi lontano dalla zona retrocessione. Protagonista insolito Niedermeier, autore di una doppietta che ha spianato la strada ai ragazzi di Kramny. L’Hoffenheim dove lottare ancora molto per trovare una salvezza non impossibile ma certamente molto difficile e lontana al momento 4 punti.

Sembra essersi ripreso anche il Wolfsburg, che dopo la vittoria nel derby di martedì scorso mette a segno un altro importante successo battendo 2-1 in casa il Borussia M’gladbach. Hecking sembra aver trovato la quadratura del cerchio con il nuovo modulo 4-3-1-2 in cui Draxler si esprime al meglio come trequartista e la coppia Kruse-Schurrle può fare male in zona gol. Male invece il Borussia lontano dalle mura amiche, soprattutto oggi dove Schubert ha provato un’insolita difesa a tre dove i Fohlen non si sono trovati a loro agio.

Altro festival di reti è andato in scena ad Augusta, dove l’Augsburg ha buttato al vento una vittoria che sembrava ormai scritta. In vantaggio di tre reti grazie alla tripletta del sudcoreano Koo, i ragazzi di Weinzierl si sono fatti raggiungere sul 3-3 (rigore al 93′ di Calhanoglu) da un Bayer Leverkusen ancora in crisi di gioco ma almeno forte nell’orgoglio. Adesso però la zona Champions League è davvero molto lontana.

Chi invece torna in piena corsa Champions è lo Schalke 04, capace di espugnare Colonia con un perentorio 3-1 firmato dalle reti di Huntelaar, Meyer e Di Santo. Il tecnico Breitenreiter respira e i Knappen allungano a +2 sul Gladbach. Pareggio importante quello tra Eintracht Francoforte e Ingolstadt. Un punto che serve soprattutto agli ospiti ma che evita almeno al Francoforte la terza sconfitta consecutiva. Ormai il futuro del tecnico Armin Veh è appeso ad un filo e per evitare la retrocessione i rossoneri sono chiamati ormai solo alla vittoria.

Risultati Bundesliga offerti da livescore.it

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS