CONDIVIDI
canali mediaset sky

Mediaset continua la sua battaglia contro Sky. Dalla mezzanotte di lunedì le reti gratuite del Biscione non sono più visibili sui canali 104, 105 e 106 del satellite. Sky li ha rimpiazzati con Sky Uno, visibile ora sul canale 105, e con la programmazione di Fox, sul 106. Il canale 104 rimane in bilico tra il nulla e la programmazione di Rai 4, considerato dalla pay TV di Murdoch il giusto rimpiazzo visto il mix di ascolti e contenuti. Al momento sul canale rimasto orfano di Rete 4 campeggia un avviso che spiega cosa sta succedendo: «Mediaset ha deciso di oscurare su Sky le proprie trasmissioni satellitari dei canali Rete4, Canale 5 e Italia 1. A breve qui potrai vedere un nuovo canale e sui canali 105 e 106 troverai i grandi show di Sky Uno e le serie di Fox».

Per continuare a vedere i canali Mediaset sul satellite si deve utilizzare un decorre TivùSat oppure una Sky Digital Key (o un decoder Sky con digitale terrestre integrato), sintonizzandosi sui canali 5004, 5005, 5006.

Mediaset ha deciso di oscurare i suoi canali dal satellite dopo il mancato accordo con Sky sui diritti di ritrasmissione. «Cologno stima in 40-45 milioni di euro il valore dei diritti che vengono calcolati sommando una quota fissa per poter avere il segnale a una fee per abbonato e in solo lo 0,5-0,6 per cento la perdita degli ascolti», ha spiegato Paola Pica su Corriere Economia. Sui diritti di ritrasmissione c’è ancora molta confusione in Europa. «Fatta eccezione per la Germania – continua Paola Pica – i riconoscimenti sono ancora relativamente pochi, sembrerebbe più lineare negli Stati Uniti, dove questi diritti rappresentano ormai una voce importante dei ricavi per le reti televisive che fanno anche il mestiere di produttori di contenuti».

Yves-Confalonieri
Yves Confalonieri

L’acquisto dei diritti della Champions League da parte di Mediaset per i prossimi tre anni è stato un duro colpo per Sky. Yves Confalonieri, capo dei contenuti di Mediaset Premium e figlio di Fedele Confalonieri (presidente di Mediaset), in una lunga intervista rilasciata a Repubblica ha spiegato che la sua società sta spostando un paradigma storico che li vedeva padroni della situazione e comunque al centro di tutto. Confalonieri Jr è poi tornato sull’argomento Zdf, la rete pubblica tedesca trasmessa in chiaro su Sky che nel mese di agosto ha impedito a Mediaset di avere l’esclusiva assoluta sul territorio italiano del match di ritorno dei preliminari di Champions League tra Bayer Leverkusen e Lazio. «La Uefa deve decidersi – spiega il dirigente – una cosa di questo genere uccide i contratti, onerosissimi, apre un buco nero sul futuro. Ne abbiamo parlato, si sono pronunciati: l’esclusiva va tutelata, il segnale di Zdf sarà criptato, non succederà più. Chi oscurerà la partita, Zdf o Sky? Se non lo fa una deve farlo l’altra, non è decisivo. Ma deve andare così e l’esclusiva andrà tutelata».

Il capo dei contenuti di Mediaset Premium ha concluso facendo chiarezza sulla programmazione delle partite di Champions che verranno trasmesse in chiaro sulle reti in chiaro del Biscione. La Roma, contrariamente a quanto si pensava, esordirà in Champions contro il Barcellona su Premium. «Nella prima giornata daremo in chiaro Real Madrid e Chelsea. La Roma, alla partenza, andrà in pay. Alziamo un po’ il tiro anche perché vogliamo che la gente capisca il progetto. Poi si deciderà di volta in volta. Se giuro che la Juventus resta in pay? Resta in pay fino agli ottavi…».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Angelo Filippi

    ZDF cripterà la Champions si su Sky, ma su Astra invece si vedrà sempre in chiaro!