CONDIVIDI
OnHub

Dopo la nascita di Alphabet, continuano le novità – seppur ovviamente in tono minore – in casa Google. Ieri a Mountain View hanno annunciato OnHubrouter costruito in collaborazione con TP-Link. Due le caratteristiche peculiari: facilità di utilizzo e estetica di tutto rispetto.

OnHub costerà 199 dollari e arriverà negli Stati Uniti alla fine di agosto, mentre per l’Europa non c’è ancora una data certa. Tra le caratteristiche tecniche di rilievo, seleziona automaticamente le frequenze permettendo all’utente di avere sempre la migliore connessione a disposizione. Sarà possibile anche selezionare un dispositivo al quale dare priorità rispetto agli altri.

OnHub può contare su 13 antenne con velocità massima di 1900 Mbps, 4 GB di memoria per aggiornamenti e nuove funzionalità. È possibile controllarlo a distanza tramite un’app che visivamente rappresenterà l’attività del router, mentre saremo anche in grado di farci assistere, sempre a distanza, da un esperto per le configurazioni più complesse.

Interessante la presenza di connettività Bluetooth Smart Ready, supporto alle reti 802.15.3 (WPAN) e Weave, protocollo per l’ Internet of Things.

Le caratteristiche tecniche del dispositivo

caratteristiche onhub

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS