È morto il presidente di Nintendo. Aveva 55 anni

686
0
CONDIVIDI

Questa notte, il mondo videoludico è stato scosso da una terribile notizia: la scomparsa di una delle più importanti e carismatiche figure degli ultimi decenni. A 55 anni, in data 11 luglio 2015, si è spento Satoru Iwata, quarto presidente della grande compagnia nipponica Nintendo.

Grande figura di spicco, conosciuto per lo più grazie agli ormai famosi “Nintendo Direct”, Satoru Iwata faceva parte della compagnia videoludica di Kyoto dal 1980, divenne poi Director nel 2000, per assumere infine la carica di quarto presidente di Nintendo nel 2002, succedendo al longevo Hiroshi Yamauchi. Dal 2002 in poi egli si occupò della direzione delle più grandi divisioni della compagnia: Nintendo DS, Nintendo Wii, Nintendo 3DS, e l’ultima arrivata, Nintendo Wii U.

Il presidente della grande N era già da tempo parecchio debilitato a causa di un male incurabile, identificato in una grave patologia di natura neoplastica al dotto biliare, tanto che dovette saltare lo scorso E3 a causa delle precarie condizioni di salute e delle numerose operazioni a cui dovette sottoporsi. In seguito ad alcune operazioni andate a buon fine, purtroppo, negli ultimi tempi il Presidente si era aggravato e, dopo aver fatto un’ultima comparsa nel corso del Digital Event durante l’E3 2015, ci ha purtroppo lasciati.

Nintendo ha rilasciato una breve dichiarazione che attesta ufficialmente la morte di Satoru Iwata, che recita così:

Nintendo Co., Ltd. deeply regrets to announce that President Satoru Iwata passed away on July 11, 2015 due to a bile duct growth.

In attesa dell’elezione di un nuovo presidente, il comando della compagnia verrà affidato a Genyo Takeda e Shigeru Miyamoto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS