Spotify contro Apple Music: 20 milioni di utenti paganti vogliono dire qualcosa

243
0
CONDIVIDI
spotify

Apple non ha fatto in tempo a presentare Apple Music, il suo nuovo servizio per la musica in streaming, che Spotify ha subito reagito pubblicando i numeri relativi si suoi utenti, a dimostrazione di essere vivo, vegeto e agguerrito.

“Oh OK” è l’unico commento del CEO di Spotify dopo la presentazione di Apple Music

Spotify ha ora 20 milioni di utenti paganti, e 87 milioni di utenti in totale, quando nello stesso periodo del 2014 gli utenti paganti erano 10 milioni e gli utenti totali 40 milioni: numeri raddoppiati per quanto riguarda gli utenti paganti e quasi raddoppiati per quanto riguarda gli utenti attivi rappresentano il successo stratosferico di Spotify, per ora l’unico servizio che Apple deve temere, e molto.

Gli artisti però non sono soddisfatti di Spotify e del suo abbonamento gratuito il quale, secondo loro, non garantirebbe abbastanza introiti. Spotify nega tutto mostrando gli introiti medi degli artisti con un grafico.

one-year-payout-niche-heritage

Un artista indie nel 2014 guadagnava in media 0,7 milioni di dollari, nel 2015 forte dei 20 milioni di iscritti passa a 1,2 milioni di dollari; un artista affermato guadagnava nel 2014 ben 1,4 milioni di dollari e ora guadagna 2,6 milioni di dollari. In totale Spotify afferma di aver pagato tre miliardi di dollari in diritti agli artisti lo scorso anno.

Apple non offrirà l’abbonamento gratuito con Apple Music, se non per i tre mesi iniziali disponibili per tutti – tranne che per Android – sperando forse di attrarre quegli artisti che non hanno lasciato le proprie canzoni sui servizi in streaming, vedi Taylor Swift. Se Spotify dovesse mantiene questo ritmo di crescita sarà dura per Apple riuscire a sorpassarlo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS