CONDIVIDI

El Capitan, così si chiama la nuova versione di Mac OS, abbandonando il trend con i nomi di felini in uso da tempo: la rivoluzione è nel nome, ma i miglioramenti sono per lo più per usabilità e performance del sistema, ma è in arrivo anche una nuova API grafica, Metal – stesso nome di iOS – che sembra essere veramente notevole.

Safari

apple-wwdc-2015_0380

Ora è possibile pinnare i siti semplicemente trascinandoli verso sinistra, facendo comparire l’icona del sito nella barra, dalla quale è possibile lanciare con un click una nuova finestra.

Inoltre, finalmente, è possibile disabilitare il volume delle singole schede cliccando sull’icona dell’audio accanto a ciascuna scheda: in pratica è il sistema già adottato da tempo da Google Chrome, ma meglio tardi che mai.

Spotlight

E’ ora possibile ridimensionare la finestra di Spotlight e trascinarla per lo schermo, ma questa non è la vera rivoluzione: infatti ora Spotlight supporta la ricerca in linguaggio naturale, vale a dire che è possibile cercare per esempio “email da Phil che ho ignorato” oppure “documenti su cui ho lavorato lo scorso giugno” ottenendo i risultati corretti:

apple-wwdc-2015_0414

Desktop

Così come Microsoft, anche Apple ora si rivolge ai Power User, vale a dire agli utenti già scafati e capaci di utilizzare tutte le funzioni di un sistema operativo al massimo: tra queste troviamo la possibilità di avere le finestre automaticamente ridimensionate se trascinate a lato schermo, stesso sistema utilizzato già in Windows 8 da Microsoft dove prende il nome di Flux.

Prestazioni

apple-wwdc-2015_0510

Come ogni versione di Mac OS X, troviamo performance maggiori: le app si lanceranno 1,4 volte più velocemente e, soprattutto, verrà supportato Metal, una nuova API grafica, rivolta quindi a sviluppatori di app e giochi, che sarà il connubio perfetto tra OpenCL e OpenGL. Metal è già disponibile su iOS ma in questo caso si tratta proprio di un grande invito per gli sviluppatori di videogiochi: il primo gioco sviluppato su piattaforma Mac con Unreal Engine e utilizzando Metal sarà Fortnite, in arrivo quest’autunno, forse assieme alla nuova versione di OS X.

Metal inoltre sarà presto adottato da Adobe, per le prestazioni nettamente migliori nella gestione della grafica. Questa nuova API sembra essere la sfida diretta, per quanto ancora impari, ad Apple per Direct X 12: ne vedremo delle belle.

In arrivo a luglio

apple-wwdc-2015_0638

OS X El Capitan è disponibile ora per gli sviluppatori, la beta pubblica arriverà a luglio, guarda caso quando arriva anche Windows 10, e sarà disponibile come update gratuito in forma stabile quest’autunno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS