Facebook: Come scegliamo quello che visualizzate sulla vostra bacheca

203
0
CONDIVIDI

Responsabile di News Feed di Facebook, il motore che gestisce i nostri profili, età 32 anni, molto dinamico e con tante passioni. Questo è l’identikit di Adam Mosseri l’uomo a capo del team che decide quello che viene visualizzato sulla nostra timeline. Ma come funziona questo processo, in che modo il social numero uno al mondo decice cosa farci visualizzare o meno? Cerchiamo di capirlo insieme.

Mosseri, in una sua dichiarazione spiega che l’obbiettivo di Facebook è quello di mostrare agli utenti quello che gli interessa. Una resposabilità importante non c’è dubbio, calcolando che l’algoritmo va aggiornato con le nuove informazioni che arrivano dagli utenti quando compiono qualche nuova azione sul social. Vogliamo lavorare al posto dell’utente – spiega Mosseri – facendo da filtro tra le tantissime informazioni in rete. Quello che Facebook inserisce sulla time line è frutto di tante informazioni che vengono calcolate in funzione delle connessioni di ogni singolo utente come amici e gruppi, dalle varie interazioni e dai contenuti.

Se mia sorella pubblica una foto in sono presente – continua Mosseri – è quasi certo che la visualizzerò nel mio News Feed. Questo succede perchè nelle informazioni personali è stato inserito il grado di parentela e successivamente sono stato taggato nella foto. Il posizionamento in bacheca – continua –  dipende poi dalle abitudini o meglio da come utilizzo Facebook, in questo caso specifico se guardo immagini e video.

Un secondo esempio potrebbe essere legato alla visualizzazione di news legate ad una determinata testata giornalistica. Se guardo spesso i post del New York Times i contenuti avranno un punteggio più alto e saranno quindi meglio posizionati nella timeline. Parlando di numeri, Facebook filtra 15.000 post visualizzandone circa 300. Quello che diceva prima Mosseri quando dichiarava di voler fare il lavoro al posto degli utenti con questi dati è è decisamente spiegata.

Tanti però non sono d’accordo con le scelte di Facebook e si chiedono il perchè di queste scelte chiedendosi il motivo per cui vengono mostrati aggiornamenti di persone cososciute poco rispetto ad altre. Molti non apprezzano che Facebook scelga per loro. Le persone – spiega Mosseri – vogliono più controllo e per questo è stato inserito in alto a destra la possibilità di  scegliere se continuare a vedere oppure smettere di visualizzare un determinato aggiornamento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS