Shazam si integra con Spotify anche su Android

340
0
CONDIVIDI

A distanza di un mese dalla partnership tra Shazam e Spotify, che ha portato nuove funzionalità su entrambe le applicazioni iOS grazie ad un’unione particolarmente vantaggiosa per gli utenti, la storia si ripete e ora le aziende stanno riproponendo la stessa cosa per la piattaforma Android, visti i feedback positivi riscontrati nelle prime settimane su iOS.

Praticamente questo trasforma l’applicazione Shazam in un servizio in grado non solo di identificare la musica presente nell’ambiente circostante, ma aggiunge a questo suo ruolo primario la possibilità di ascoltare immediatamente la musica rilevata tramite lo streaming di Spotify senza fare un cambio di applicazione.

In altre parole, fare questo è già una cosa possibile visto che Shazam, dopo aver rilevato un brano, ci propone diversi modi per ascoltare quel determinato brano, acquistarlo o condividerlo tramite i social network, ma da ora in poi sarà possibile ascoltarlo tramite Spotify senza essere rimandati all’app vera e propria, mentre le altre possibilità rimarranno invariate.

Un accordo del genere era già stato fatto tra Shazam e Rdio, ma ora troviamo questa nuova possibilità legata al maggior servizio di streaming musicale al mondo e certamente ciò sarà molto apprezzato dagli utenti, poiché si tratta di una funzionalità in grado di ridare un ruolo importante a Shazam.

L’integrazione non riguarderà però soltanto l’app Shazam, ma anche quella Spotify, la quale ovviamente presenterà una nuova playlist dove saranno presenti tutti i brani shazammati, che potranno essere così sfogliati e riascoltati in modo rapido e semplice.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS