Microsoft e Dropbox insieme per Office

813
0
CONDIVIDI

Notizia curiosa quella che andremo a trattare in quest’articolo. Microsoft infatti, seppur in possesso di un proprio servizio di cloud storage, OneDrive, ha annunciato quest’oggi di aver avviato una partnership con un altro noto servizio di cloud storage, Dropbox, che garantirà diversi benefici sia ad entrambe le aziende sia agli utenti stessi. Questo inaspettato accordo è in realtà meno strano di quel che si potrebbe pensare: all’interno di Dropbox sono infatti archiviati circa 35 miliardi di file Office e non c’è quindi da stupirsi che le due aziende abbiano deciso di lavorare più a stretto contatto. Tornando ai suddetti benefici che questa nuova partnership poterà agli utenti, chi utilizza Office potrà accedere facilmente, da qualsiasi piattaforma, ai propri file Word, Excel e PowerPoint archiviati in Dropbox, e quest’ultimi saranno facilmente modificabili grazie all’integrazione con la suite di Microsoft. A trarne i maggiori vantaggi sarà inizialmente Office per iPad, che grazie ad un imminente aggiornamento, permetterà agli utenti di collegare il proprio account Dropbox con quello di Microsoft e di conseguenza di utilizzare il servizio di cloud storage direttamente dalle versioni per iPad di Word, Excel e PowerPoint.

Office_iPad

Kirk Koenigsbauer, capo del team Office Engineering di Microsoft ha dichiarato: “L’accesso ai contenuti archiviati in Dropbox è risultato essere una delle funzionalità più richieste da parte degli utenti di Office per iPad. […]. Sebbene Microsoft abbia un proprio servizio di cloud storage, OneDrive, quest’ultimo sarà affiancato da Dropbox all’interno di Office per iPad., consentendo così agli utenti di esplorare, aprire e modificare i documenti archiviati su Dropbox direttamente dall’applicazione”.

Office per iPad rappresenta, come già detto, solo un primo risultato di questa importante partnership: nella prima metà del 2015, Dropbox ha infatti in programma di integrare Office anche nelle versione web del proprio servizio, dando così la possibilità agli utenti di aprire e modificare i propri file grazie a Office Online.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS