Jony Ive dichiara: creare l’Apple Watch è stata la sfida più difficile

592
0
CONDIVIDI

In un intervista di ieri al Wall Street Journal, il Senior Vice President of Design della compagnia di Cupertino, Jony Ive, ha dichiarato che creare l’Apple Watch, il primo dispositivo del suo genere per Apple, è stata la sfida più dura di tutta la sua carriera, addirittura più difficile dello sviluppo del primo iPhone. Ive spiega che la difficoltà più grande è stata la paura di non riuscire a soddisfare le aspettative sociali di un pubblico per cui lo smartwatch non era più un dispositivo innovativo.

Ive e il suo team si occupano da più di 2 decenni del design e delle componenti hardware di ogni dispositivo della Mela, e dal 2011 gli è stato affidato il compito di gestione del software e di tutte le altre caratteristiche dell’azienda. Il designer britannico, ora quarantasettenne, crede che con tutti i suoi elementi Apple Watch possa contribuire a creare una nuova categoria di computer device, perché il polso è il luogo ideale per le “lightweight interactions” e le “casual glancing”.

“Anche se Apple Watch fa tante cose, esistono implicazioni storiche, culturali e aspettative. Ecco perché è stato così difficile programmare il dispositivo. Quando indossiamo qualcosa, abbiamo la possibilità di scegliere quello che vogliamo mettere e sarà solo quando saremo morti che indosseremo la stessa cosa.”

Queste sono solo alcune delle parole che il designer di Apple ha rilasciato durante l’intervista al WSJ. Da queste poche parole si può intendere che l’idea di Ive è stata quella di creare un dispositivo che potesse essere elegante, casual e sportivo allo stesso tempo, e che potesse accontentare diverse categorie di persone. E questo spiega la scelta di creare tre dispositivi con caratteristiche hardware simili e diverse allo stesso tempo.

Steve Jobs e lo stesso Tim Cook hanno sempre affidato grosse responsabilità sulle spalle di Ive, e Ive ha ripagato questa fiducia nel corso degli anni. Il designer di Apple si è occupato del rinnovamento del design di iOS 7 e della riprogettazione di OS X sotto forma di Yosemite, e visti gli ottimi risultati ottenuti, il CEO di Cupertino sapeva che dargli il compito di sviluppare il primo smartwatch di Apple e l’iPad Air di seconda generazione era la scelta più azzeccata. Cook ha più volte espresso quanto creda in Ive e nelle sue capacita, l’ultima è stata proprio nel giorno di debutto di Apple Watch, in occasione del quale affermò che Ive e il suo team avevano svolto un lavoro “incredibile“.

Apple Watch sarà disponibile alla vendita dai primi mesi del 2015 e partirà dal prezzo di 349 dollari americani.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS