Napolitano: terminato l’interrogatorio al Quirinale

406
0
CONDIVIDI

Si è concluso da poco l’interrogatorio di Giorgio Napolitano al Quirinale da parte dei giudici della Corte d’Assise di Palermo. L’udienza si è svolta come in un qualsiasi altro procedimento. La cancelliera ha aperto il verbale facendo l’appello delle parti presenti mentre un fonico ha preparato le attrezzature per la consueta registrazione. Il presidente Montalto era accompagnato dal giudice a latere Stefania Brambille e da sei giudici non togati.

Durante l’interrogatorio, durato più di tre ore, la parola “trattativa” non è mai stata utilizzata. Questo almeno è quello che ha dichiarato un legale della difesa al termine dell’udienza. In un’intervista ad Euronews il PM Nino Di Matteo ha dichiarato:

“Non credo che ci siano gli elementi per ritenere definitivamente superato il pericolo di un ritorno di strategia di violento attacco allo Stato. La mafia, a un certo punto, ha cominciato a capire che gli attentati eccellenti, le bombe pagavano erano utili perché lo Stato, andando a cercare la controparte, dimostrava di cominciare a piegare le ginocchia.”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS