Project Wing: i droni di Google sulle nostre teste

1708
0
CONDIVIDI

Google ha pubblicato in queste ore un nuovo video sul proprio canale YouTube dove mette in mostra i progressi di Project Wing, l’ultima novità del colosso del web dove i protagonisti sono dei piccoli droni che tra pochi anni potranno volare sulle nostre teste in modo completamente autonomo per consegnare pacchi e lettere direttamente al destinatario in tempi brevissimi.

Contrariamente a quello che si può pensare, questa non è una copia del servizio Amazon Prime Air, che è già attivo – anche se in aree ristrette – e sembra produrre ottimi risultati, riuscendo a consegnare i pacchi in appena 30 minuti. Il progetto di Google è infatti allo studio già da 2 anni (dunque prima dell’avvento del servizio di Amazon) ed è di vedute ben più ampie, poiché l’azienda pensa di poterlo implementare pienamente in aree geografiche molto ampie nel giro di poco tempo.

Al momento i test vengono effettuati in zone remote e quasi prive di ostacoli come le campagne australiane, siamo perciò ben lontani dal traffico cittadino, che sicuramente richiederà uno sviluppo maggiore e una fase di test avanzata per evitare spiacevoli incidenti, ma se i risultati dovessero rivelarsi positivi, in poco tempo potremmo vedere questi droni “made by Google” planare nei cieli di tutto il mondo per consegnare gli oggetti che abbiamo ordinato online.

Nella speranza che tutto questo impegno nella realizzazione di Project Wing porti a dei risultati concreti e tangibili anche nelle nostre città, vi lasciamo al video pubblicato dall’azienda di Mountain View.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS