Qualcomm acquista Wilocity

528
0
CONDIVIDI

Qualcomm ha ufficializzato l’acquisizione della società Wilocity specializzata nello sviluppo di chipset wireless ad alte prestazioni secondo lo standard 802.11ad, divenuto famoso con il nome di WiGig. Questa particolare ed innovativa tecnologia sfrutta tre bande Wi-Fi, oltre a quelle utilizzate attualmente a 2,4Ghz e 5Ghz se ne affianca anche una a 60Ghz, per offrire una velocità di trasferimento che dovrebbe raggiungere i 7Gbp/sec (contro il singolo Gbp/sec delle connessioni 802.11ac) e minori consumi, al costo però di un raggio d’azione più limitato paragonabile alle attuali connessioni Bluetooth.

Secondo i piani di Qualcomm, i chip prodotti da Wilocity dovrebbero fare il loro debutto sul mercato nel 2015 affiancando il futuro System on Chip a 64 bit Snapdragon 810 che grazie a questa integrazione sarà il primo a garantire lo streaming dei filmati in qualità 4K o la condivisione quasi istantanea di intere librerie multimediali. Ovviamente lo standard impiegherà del tempo a diffondersi -fondamentali saranno ad esempio nuovi routers che supportino tale tecnologia a livello domestico- ma la società produttrice di semiconduttori con sede a San Diego compie certamente un passo in avanti importante rispetto agli agguerriti competitors (pensiamo ad Intel, MediaTek ed affini) ancora impegnati sull’implementazione della banda dei 5Ghz nei propri dispositivi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS