iPhone 6 sarà facile da riparare? iPhone 5c ci spiega come

1572
0
CONDIVIDI

Da un recente test effettuato sul nuovo iPod Touch, si è evinto che il complesso processo di assemblaggio del dispositivo della Mela è rimasto pressoché invariato. Il suo corpo infatti è ancora incollato e come il precedente modello risulta estremamente difficile da aprire, e questo rende ostica una riparazione fatta in casa. Il corpo unibody, pur essendo molto fine ed elegante, rappresenta il più grosso problema dei dispositivi Apple prodotti fino ad oggi. Possiamo supporre che anche il tanto atteso iPhone 6 sarà dotato di questa tipologia di design, ma allora la domanda sorge spontanea, sarà così difficile da riparare?

Il team di iFixIt ha dovuto utilizzare una serie di strumenti particolari per riuscire ad aprire l’iPod Touch, e una volta fatto si sono trovati davanti ad una serie di componenti complessi ed incollati. I vari elementi interni dell’iPod Touch  sono saldati insieme da un sacco di colla, allo stesso modo molta colla è stata utilizzata per le clip che tengono unito il dispositivo. Il giudizio finale riguardo la riparabilità è stato di 3 su 10, un risultato che permette di comprendere bene la difficoltà riscontrata.

Come iPod Touch anche iPad Mini e iPad Air sono strutturati allo stesso modo, con un corpo unibody in alluminio per il posteriore leggermente curvato, che sembra essere diventato lo stile di riconoscimento di Apple. Il grado di riparabilità dei due tablet è stato di 2 su 10 evidenziato da un laborioso processo di smontaggio. Il problema principalmente riscontrato è stata la difficoltà di rimozione dell’eccessivo adesivo utilizzato per tenere insieme il device, e come per l’iPod Touch, i litri di colla usati per saldare i componenti. Dati che un po’ spaventano, dato che si dice che iPhone 6 sarà molto simile alla struttura degli iPad.

A differenza di iPod e iPad, iPhone 5c ha ottenuto un punteggio sufficiente, totalizzando appunto 6 su 10. Infatti il suo smontaggio è risultato più semplice grazie alle piccole viti Pantalobe poste sul retro del device che ne permettono un apertura a scatola. Questa notizia rassicura un po’ dato che iPhone 6 è un iPhone e non un tablet.

Dai vari test effettuati si spera che iPhone 5c sarà la struttura utilizzata per l’assemblaggio dei prossimi dispositivi Apple. Si può supporre che il meccanismo di produzione che verrò usato per iPhone 6 sia questo, ma sono dati puramente speculativi per cui non possiamo dire con certezza che sarà questa la tecnica che verrà adottata. Da ciò che è stato mostrato da iFixIt iPhone 6 e iPhone 5c sono molto simili star di loro, come ad esempio, i punti di saldatura che sono localizzati in posizioni molto simili tra di loro e anche alcuni ritagli per le componenti sembrano parimenti inseriti. Non ci resta che sperare che iPhone 6 possa essere più simile ad iPhone 5c piuttosto che agli iPad o iPod, almeno possiamo essere sicuri che sarà più facile da riparare.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS