Come organizzare le tue app in modo creativo

9348
0
CONDIVIDI

Riesci sempre ad avere sotto mano tutte le tue applicazioni preferite o vaghi ore e ore fra gli screen e le cartelle del tuo iPhone solo per trovare i messaggi? Se hai risposto si alla seconda romana allora ti dovresti prendere in seria considerazione una bella riorganizzazione delle tua applicazioni sullo smartphone in modo da averne facile accesso. Non ci vuole molto ed è più facile di si pensi: bastano 15 min e una breve guida sui 7 modi creativi per organizzare le tue app su qualsiasi device. Leggete e scegliete un po’ quale di queste varianti vi si addice di più, ognuna ha una sua logica precisa. Bene, cominciamo!

1. Organizza secondo le azioni

verbs_edited

Classificare le vostre app secondo le azioni che svolgono potrebbe essere un modo più veloce di trovare subito ciò che cercate.

2. Usa i colori

Una disposizione cromatica potrebbe essere la soluzione per definitiva per trovare a colpo d’occhio anche l’app più sfuggente. Del resto il nostro cervello è più incline ad associare i colori ai nomi e muoversi in un ambiente fortemente visivo; oltretutto potrete sbizzarrirvi con le sfumature e dare un tocco chic allo smartphone.

3. Il classico ordine alfabetico

Se pensate che i classici siano duri a morire allora la la “buon vecchia” disposizione in ordine alfabetico è ciò che fa per voi. Tra l’altro è la disposizione più rapida da ottenere perchè (su iPhone) basta andare su “Impostazioni” – “Generale” – “Reset” – “Ripristina layout Home” e le vostre app saranno automaticamente organizzate in ordine alfabetico. Ovviamente l’ordine alfabetico può essere utilizzato anche per le cartelle.

4. In base a come si tiene il telefono

iOS-7-teaser-iPhone-5c-ad-007

Pensare un attimo ai movimenti abituali delle dita sullo smartphone e a come di solito lo impugnamo ci può aiutare a determinare una posizione efficiente di tutte le app sullo schermo. Tuttavia quesito non è il metodo adatto a chi predilige una disposizione in cartelle.

5. Sfrutta le line, abbandona le cartelle

rows-edited

Un’alternativa alle cartelle sono le “assi” dello schermo; è possibile utilizzare il medesimo principio di raggruppamento della cartella ma accostando, sullo schermo, app simili. Assegnate un genere/etichetta specifica ad ogni riga (verticale o orizzontale) del vostro display e su quella linea disponete le applicazioni più adatta fra loro.

6. Le app più utilizzate

L’apoteosi della funzionalità in fatto di “app-planning” è sicuramente una disposizione secondo le applicazioni che più utilizzate. Vi darà immediato accesso a ciò che vi serve di più e più spesso mantenendo il vostro device pulito e ordinato. Non scordatevi che non c’è miglior primo posto di un app che nel dock.

7. Le cartelle Emoji.

emoji-folder-screenshot-edited

Un modo simpatico per sovvertire la noiosa disposizione per cartelle e dare un tocco di vitalità al costo smartphone. Rinominare le varie cartelle utilizzano una tastiera Emoji e attribuendo ad ognuna il simbolo più adatto. Come si dice: a volte un’immagine vale più di mille parole. Ovviamente poi nessuno vi vieta di mischiare parole e Emoji quando rinominate le cartelle, le possibilità sono infinite. Diteci quali vi sono piaciute di più e se ne volete proporre di nuove  saremo lieti di ascoltarvi nei commenti qui sotto. Enjoy your phone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS