Apple: nuovi piani di pagamento di iPhone negli Apple Store americani

1056
2
CONDIVIDI

La compagnia di Cupertino ha avviato un nuovo sistema di pagamento degli iPhone negli Apple Store degli USA, che prevede due metodi di pagamento distinti, il pre-pagato e il mese per mese. Questi due servizi hanno portato ad un vistoso incremento non solo delle vendite, ma anche degli ordini. E’ la prima volta che negli USA si assiste a questo cambiamento degli Apple Store, infatti ora i clienti possono acquistare un iPhone con un contratto pre-pagato oppure pagandolo a rate mese per mese. Mentre in precedenza questo procedimento poteva essere solo eseguito in un negozio carrier oppure stipulando un contratto con un operatore telefonico, usufruendo della loro tariffa mese per mese, altrimenti si era costretti a pagarlo a prezzo pieno.

Il nuovo servizio offerto dalla Mela si rivelerebbe un ottima strategia di marketing, in quanto tutti i clienti che acquistano un iPhone presso uno Store, diventano automaticamente legati a quel negozio, il quale offrirà loro altri prodotti. Questa mossa era da necessariamente da fare, infatti lo stesso Tim Cook rivela che i manager degli Apple Store Retail sostenessero che le vendite di iPhone negli Store erano molto critiche, e che la situazioni stesse peggiorando sempre di più anche per gli altri dispositivi. Inoltre, stando a quanto affermato, Apple rilascerà un dispositivo da polso entro la fine di quest’anno, con il quale la Mela spera di riuscire ad incrementare le vendite di iPhone, visto che per poterlo utilizzare dovrà essere necessariamente collegato ad un iPhone. Queste affermazioni insieme ai nuovi piani di pagamento hanno visto aumentare il 20% di vendite dell’ultimo anno di valori che mai si erano visti prima.

La compagnia di Cupertino ha poi aperto una collaborazione con gli operatori telefonici AT&T e T-Mobile per il nuovo push. Presto i negozi Apple inseriranno nei loro contratti di acquisto il kit pre-pagato di attivazione della AT&T Go Phone e le carte SIM, e utilizzeranno le SIM T-Mobile pre esistenti per i clienti che sceglieranno l’opzione pre-pagato. Il nuovo sistema di vendita comincerà dall’ultima settimana di Giugno, e i responsabili delle vendite promuoveranno i due nuovi piani di pagamento. Il pre-pagato avrà un costo di 60 dollari mensili, in collaborazione con AT&T e prevederà 2.5 GB di traffico dati, chiamate e messaggi illimitati, mentre T-Mobile metterà a disposizione due offerte, una da 50 dollari al mese, nella quale sarà incluso 1 GB di dati internet in modalità LTE, e la seconda da 70 dollari, che offre ai consumatori 5 GB di internet sempre LTE. L’attivazione del servizio va effettuato in Store al momento dell’acquisto, e i dispostivi non potranno essere restituiti per un rimborso.

La scelta di Apple di promuovere nuovi metodi di pagamento, come abbiamo già detto, è ottima strategia di marketing, in vista dell’imminente arrivo dei nuovi iPhone 6 con schermo maggiorato, previsti per questo autunno. Infatti piuttosto che vedere milioni di copie rimanere in magazzino, la compagnia di Cupertino ha preferito favorirne la vendita per sbarazzarsi di più iPhone possibili. In più con questi nuovi sistemi, la Mela apre le sue porte a chi non si sarebbe mai potuto permettere un iPhone e per questo ripiegavano su Android, quindi si tratta anche di un efficace piano di eliminazione della concorrenza, basato sul offrire piani più accessibili per conquistare più clienti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • rendermaxx

    Arriverà pure in Italia ?
    Grazie

    • semper

      se non hai i soldi non prendere iphone… non si vende un rene per un telefono su