Solar Roadways: l’autostrada del futuro è fotovoltaica

551
0
CONDIVIDI

Siamo ormai in un’era dove i combustibili fossili stanno inquinando a dismisura il nostro pianeta e oltretutto non sono certo infiniti. Da anni governi e aziende investono tempo e denaro nella ricerca e sviluppo di energie alternative eco-sostenibili e auto-sostenibili. Immaginate ora un’autostrada completamente autoalimentata da pannelli fotovoltaici che sfruttando l’energia del sole produce energia pulita e “infinita”. No non sono serviti scienziati o laboratori, a mettere a punto questo ambizioso progetto sono stati Scott e Julie Brusaw nel garage della loro casa in Idaho. La loro fantastica autostrada del futuro prende il nome di “Solar Roadways” ed è stata lanciata una campagna di raccolta fondi su Indiegogo per raggiungere il milione di dollari necessario ad avviare la produzione degli “speciali” pannelli solari.

 

Come funziona la Solar Roadways? Migliaia di pannelli solari esagonali vengono combinati l’uno accanto all’altro e installati sulla carreggiata al posto dell’asfalto. Ognuno di questi esagoni è costituito da tre strati (visibili nel filmato): quello verde comprende i circuiti le componenti elettroniche e processori per far funzionare il pannello, quello nero è il fotovoltaico in grado di catturare i raggi solari e convertirli in energia, infine a coprire il tutto abbiamo uno strato di vetro temperato semitrasparente capace di resistere al passaggio di veicoli e mezzi pesanti. Ogni pannello monta delle luci LED per riprodurre tutta la segnaletica stradale tradizionale, il che da anche un tocco molto futurista ed è utilissimo in caso di nebbia o scarsa visibilità. Ma l’utilità di questi pannelli non si ferma a questo perchè riscaldano costantemente il manto stradale così da evitare la formazione di ghiaccio o neve. Immaginate il potenziale di questa tecnologia su parcheggi, piste ciclabili, case ecc.. Non è veramente incredibile? Dite la vostra nei commenti qui sotto.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS