Yahoo! potrebbe creare un nuovo YouTube

854
0
CONDIVIDI

Sul web il gigante dei video è uno solo e tutti lo conoscono: YouTube. Tale piattaforma è stata acquisita da Google nel 2006 e da allora ha generato un indotto economico enorme per la società grazie alla popolarità del servizio, il quale è preso sempre più in considerazione dalle aziende che desiderano farsi pubblicità o promuovere i propri prodotti. Insomma, è ben chiaro che YouTube sia diventata la gallina dalle uova d’oro di Google.

Sono moltissime le aziende interessate a creare un servizio simile e tra queste spicca senz’altro Yahoo!, da sempre acerrima rivale della società di Mountain View. E’ evidente che Yahoo si trovi in una situazione svantaggiata rispetto a Google, che al momento sembra padrona indiscussa del web grazie ai numerosi servizi offerti e, in particolare, grazie al motore di ricerca più famoso al mondo. Yahoo! vuole però dimostrare che questa guerra non è finita e, stando alle indiscrezioni emerse nelle ultime ore, è in procinto di lanciare una piattaforma per i video migliore di YouTube.

Il CEO di Yahoo!, Marissa Mayer,  è un ex-dirigente di Google e ha sempre cercato di portare la filosofia di Big G anche in Yahoo!, a volte anche prendendo ispirazione dai progetti di Google. Dopo il tentativo di acquisizione della francese DailyMotion e numerose altre iniziative mediatiche di alto profilo, finalmente Yahoo! ha scelto la tattica da intraprendere per emergere in questo settore.

La strategia di Yahoo! sarebbe finalizzata a sfruttare le costanti lamentele da parte dei più importanti YouTuber, i quali pensano che non fanno abbastanza soldi su YouTube, visto che Google tiene per sé il 45% delle entrate pubblicitarie. Con questa abile mossa, Yahoo! offrirebbe maggiori introiti economici alle singole personalità e tratterrebbe meno denaro per sé, in modo da avvicinare al proprio servizio un numero sempre maggiore di video maker importanti che a loro volta attrarrebbero più utenti.

Sembra quindi che l’azienda abbia corteggiato numerosi YouTuber, cercando accordi per farli spostare dalla piattaforma di proprietà di Google alla propria. Non è ben chiaro cosa stia succedendo e le indiscrezioni non sono mai affidabili al 100%, ma pare proprio che Marissa Mayer voglia dare una grande spinta alla società per spronarla a continuare sulla propria strada, senza farsi spaventare dalla grandezza di Google.

Tuttavia la grande popolarità di YouTube e la visibilità che la piattaforma offre potrebbero rappresentare un importante ostacolo ai piani di Yahoo!; Infatti da molti YouTube considerato il migliore servizio di web video che ci sia in termini di portata e monetizzazione. A questo si aggiungerebbero anche le difficoltà economiche sempre crescenti di Yahoo!, che nell’ultimo trimestre non ha mostrato risultati particolarmente brillanti.

Staremo a vedere se la società riuscirà a riscattarsi con questa mossa, anche se personalmente credo sarà ben difficile emergere in settori di mercato già dominati da altri. Sarebbe forse meglio farsi venire in mente qualche idea nuova che possa aprire le porte ad un futuro più prospero invece che cercare di contrastare realtà già ben solide come YouTube.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS