Hoffenheim, rinnova Firmino: “Qui mi diverto”

113
0
CONDIVIDI

Il gioiello brasiliano, Roberto Firmino, ha rinnovato il suo contratto con l’Hoffenheim fino al 30 giugno 2017. Si tratta di una grande notizia per la società e per tutti per i tifosi biancoblù, visto che il trequartista verde oro è richiesto da mezza Bundesliga e non solo. Con 13 reti e 9 assist, l’ex Figuerense si è ritagliato un posto tra i grandi d’Europa e un paragone molto importante con il connazionale Ricardo Kakà. La sua qualità negli ultimi 15 metri e soprattutto la sua duttilità tattica gli permettono di ricoprire tutti i ruoli dell’attacco. Per lui sta muovendo da tempo lo Schalke 04, la squadra favorita per il suo acquisto, più altre big come Inter e Milan.

Firmino ha scelto però il progetto Hoffenheim grazie anche al talento di Markus Gisdol, uno dei tecnici rivelazione in Germania che è riuscito ad esaltare al massimo le qualità sia del brasiliano che dell’altro gioiello Kevin Volland.

Il contratto di Firmino scadeva nel 2015 e la società lo ha voluto blindare dimostrandogli fiducia nonostante sia probabile la sua partenza in estate. Per adesso il brasiliano non vuole pensarci e dichiara amore al progetto Hoffenheim:

“Voglio restare in questa società perchè qui lo fiducia di tutti quanti. Mi diverto tantissimo con questo allenatore e con questo sistema di gioco. Giochiamo un calcio entusiasmante e questo mi permette di crescere con tranquillità”.

Anche il presidente Rettig e il ds Alexander Rose sono rimasti entusiasti della decisione di Firmino e hanno annunciato anche il proseguimento delle trattative per il rinnovo con Andreas Beck e il possibile ritorno di Joselu dal prestito al Francoforte. Rose cerca di costruire un Hoffenheim che possa lottare per l’Europa:

“Il nostro progetto prosegue con entusiasmo e programmazione. Se in estate venderemo qualche giocatore sarà solamente per fare cassa e rinforzare di conseguenza la squadra. Il fatto che un giocatore richiestissimo come Firmino abbia firmato il rinnovo con noi, ci riempie di orgoglio e ci ripaga delle nostre scelte. Il prossimo passo è costruire una squadra per l’Europa”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS