Facebook acquisisce Oculus VR per 2 miliardi di dollari

1123
0
CONDIVIDI

Facebook non si ferma più, e dopo l’acquisto di WhatsApp per 19 miliardi di dollari, ha deciso di puntare 2 miliardi anche su Oculus VR, società madre di Oculus Rift, dispositivo per la realtà aumentata nei videogiochi e non solo. L’idea di Facebook è quella di renderlo il più utile possibile per altri tipi di necessità, come i social network stessi, oppure la medicina. L’intenzione è quella di rivoluzionare il Web applicando ad esso una forma più realistica di user experience, rispetto ad uno schermo controllabile con mouse e tastiera, oppure touchscreen parlando di device mobili come tablet e smartphone. Il progetto è ambizioso, ma le prospettive, già a poche ore dall’acquisto, si fanno dure.

Facebook è ormai un colosso e può muovere il Web come vuole, attraverso non solo Facebook.com, ma anche le svariate applicazioni acquisite negli anni, da Instagram a WhatsApp, utilizzate e amate prima, odiate e criticate dopo l’arrivo della proprietà Facebook, con problematiche come l’emigrazione dai servizi, vedi il caso Telegram, che in poche settimane ha raggiunto la bellezza di 35 milioni di utenti, totalmente, almeno secondo gli analisti e le stime, rubati a WhatsApp.

Oculus è una tecnologia molto particolare, utilizzata già, in modo sperimentale, da molti sviluppatori di videogiochi, come Minecraft, con a capo Markus Persson, noto anche come ‘Notch‘, che ha comunicato, attraverso Twitter, poche ore dopo l’acquisto, di aver cancellato la versione dedicata al visore Oculus proprio per colpa dell’acquisto di Facebook.

Ecco il tweet che cancella il progetto:

Aldilà di questo piccolo inconveniente, l’acquisizione di Oculus da parte di Facebook è stata apprezzata da entrambe le parti, orgogliosi gli uni di entrare a far parte di un colosso, curiosi gli altri di provare un nuovo giocattolino con il quale poter sviluppare interessanti innovazioni. Parlando dei dettagli dell’accordo, 400 milioni saranno versati in denaro sonante, più 23,1 milioni di azioni Facebook trasferite ai vertici di Oculus VR, valutate 1,6 miliardi di dollari.

Il titolo in Borsa, a Wall Street, non ne ha risentito molto, ne in positivo ne in negativo, anche per la furbizia della società californiana di dare la notizia quasi in chiusura, così da far calmare le acque in vista dell’apertura di domani. Per il momento il titolo è stabile sui 64.89 dollari, con un guadagno dell’1.23% nella giornata di ieri, pari a 0.79 dollari ad azione.

Schermata 2014-03-26 alle 02.58.20

Così Mark Zuckerberg, CEO di Facebook, ha commentato così la notizia sul proprio profilo personale:

“Quella mobile è la piattaforma di oggi, ma ora iniziamo a tenerci pronti alle piattaforme di domani. Oculus ha la chance di creare la piattaforma più social di sempre, cambiando il modo in cui lavoriamo, giochiamo e comunichiamo.”

Ecco, invece, le parole di Brendan Iribe, fondatore di Oculus VR:

“Crediamo che la realtà virtuale sarà definita pesantemente da esperienze sociali che collegheranno le persone in modi nuovi a magici. È una tecnologia che trasforma e dirompente, che permette al mondo di provare l’impossibile, ed è solo l’inizio.”

Chi si aspettava di vedere Oculus Rift a breve, con le potenzialità e le promesse che erano state effettuate, probabilmente sarà deluso dal fatto che lo sviluppo continuerà e che verrà dato spazio anche ad altri campi e settori, secondo Facebook importanti per lo sviluppo del Web e fondamentali per il progresso.

Voi che ne pensate?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Federico Teruzzi

    Questa volta FB mi ha stupido la definirei una acquisizione alla Google. Vedremo gli sviluppi, spero che siano interessanti.

  • Voglio proprio vedere cosa ci farà Facebook con la tecnologia di Oculus Rift