VIDEO – Bayern, Hoeness condannato a 3 anni e 6 mesi

46
0
CONDIVIDI

//

 

Non si è fatta attendere la sentenza contro il Presidente del Bayern Monco Uli Hoeness, accusato di evasione fiscale. Il processo è durato solamente tre giorni e l’ex talento di Ulm e personaggio di spicco in Germania, è stato condannato a 3 anni e 6 mesi per aver evaso oltre 27 milioni di euro. La richiesta del Pubblico Ministero, Achim von Engel, era stata in principio di 5 anni e mezzo perchè l’accusa aveva giudicato tardiva e non sincera la dichiarazione di colpevolezza con cui Hoeness aveva aperto la prima giornata di processo.

Hoeness aveva cercato infatti di “ingraziarsi” la corte confessando di aver evaso altri 15 milioni di euro in più dei 3,5 che gli contestava l’accusa lo scorso gennaio. Dopo una ricerca della Polizia tributaria si è scoperto che, in un altro conto segreto in Svizzera, l’ex capitano della nazionale tedesca avrebbe evaso altri 10 milioni di euro per un totale di 27,2. 

Il legale difensore di Hoeness ha già annunciato il ricorso al Tribunale Supremo tedesco (la nostra Cassazione) prima che la sentenza diventi effettiva.

Il processo è stato un vero e proprio caso mediatico in Germania con milioni di spettatori davanti alla tv che hanno assistito al processo. Comunque vada la carriera di Hoeness risulta ormai compromessa e il Bayern dovrà cercare un nuovo Presidente.  La Federazione calcistica tedesca, per bocca del suo Presidente Rauball, ha comunque fatto sapere che la DFL e tutta la Germania calcistica sono e rimarranno sempre orgogliosi di quello che Hoeness ha dato alla Nazionale tedesca e al calcio tedesco.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS