Bel pari tra Mainz e Hertha, l’Europa può attendere

53
0
CONDIVIDI

Mainz – Hertha Berlino 1-1

Mainz: Karius; Pospech, Bell, Noveski, Park; Moritz, Geis; Müller,Okazaki, Parker; Okazaki. All. Tuchel

Berlino: Kraft; Holland, Kobiashsvili, Langkamp, Pekarik; Hosogai; Van Den Bergh, Skjelbred, Ndjeng; Ramos, Allagui. All. Luhukay

Arbitro: Florian Meyer

Marcatori: 51′ Ramos, 65′ Choupo-Moting

 

In una partita intensa e combattuta, Mainz e Hertha Berlino si spartiscono la posta in palio con un pareggio 1-1 divertente ma che lascia invariata la classifica di entrambe le squadre. Le tante occasioni create e poi fallite, hanno dimostrato ancora una volta la qualità del gioco espresso da due tecnici come Tuchel e Luhukay, protagonisti della stagione non per caso ma per pieno merito.

Un Mainz votato all’attacco con Parker, Choupo-Moting, Okazaki e Muller subito in campo, è partito alla grande impegnando il numero uno capitolino Kraft in tre interventi provvidenziali prima su Okazaki e poi per ben due volte su Parker. Dopo un primo tempo giocato a ritmi altissimi, nella ripresa l’Hertha manda in campo Ronny al posto di Ndjeng e i biancoblù ospiti come di incanto trovano subito la via del gol grazie al colombiano Ramos che in girata firma la rete numero 15 in campionato e soprattutto fa incassare a Karius la prima rete casalinga del 2014. Mainz comunque ferito ma non sconfitto, perchè i biancorossi si rituffano in avanti trovando subito il calcio di rigore del pareggio per fallo di Allagui su Park. Batte Choupo-Moting che realizza la terza rete consecutiva alimentando le speranze della compagine di Thomas Tuchel. Il finale è però tutto dell’Hertha che prima con un sinistro di Ronny e poi con un colpo di testa di Langkamp sfiorano la rete della vittoria.

Un pari che rallenta ma non allontana la corsa all’Europa di entrambe le squadre. peccato per il Mainz che con una vittoria poteva arrivare al quinto posto solitario in classifica. Contro un avversario sconfitto solo 2 volte nelle ultime 12 gare di Bundesliga, non è stato facile avere la meglio. La lotta per l’Europa League diventa a questo punto la più entusiasmante del campionato, visto che in soli 3 punti ci sono ben 5 squadre.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS