Peter Oppenheimer va in pensione, il nuovo CFO Apple è Luca Maestri

608
0
CONDIVIDI

Apple ha da poco annunciato che Peter Oppenheimer, finance chief di vecchia data, andrà in pensione alla fine di settembre. Il suo posto è già stato assegnato a Luca Maestri, che si insedierà nell’ufficio di Oppenheimer a partire dal prossimo mese di giugno, per dare il via a quella che Apple chiama “transizione pianificata”. Tim Cook ringrazia Peter Oppenheimer per l’ottimo lavoro svolto durante questi anni, ovvero da quando il fatturato annuo di Apple è cresciuto da 8 miliardi a 171 miliardi di dollari.

“Fondamentali per il successo di Apple sono state la sua guida, la sua leadership e la sua competenza, non soltanto in qualità di CFO ma anche in molte aree oltre il settore finanziario, grazie al suo impegno in altre attività volte a sostenere l’intera azienda…Peter è anche un carissimo amico, su cui ho sempre potuto contare. Benché sia triste per il fatto che ci lasci, sono felice che si prenda del tempo per sé e per la sua famiglia. Conoscendolo bene, eravamo certi che avrebbe creato un piano di transizione professionale per garantire un passaggio di consegne indolore per Apple.”

Peter Oppenheimer ha invece dichiarato:

“Amo Apple e le persone con cui ho avuto l’onore di lavorare, e dopo 18 anni passati qui, è ora di prendermi del tempo per me e la mia famiglia.”

Il successore, ovvero Luca Maestri, è stato assunto da Apple nel 2013. Prima di questo nuovo incarico aveva ricoperto il ruolo di CFO in aziende importanti, come Nokia Siemens Networks e Xerox. Luca si è laureato presso l’Università Luiss di Roma in Economia e ha conseguito un master in Science of Management alla Boston University.

Di seguito il comunicato stampa ufficiale:

CUPERTINO, California—4 marzo 2014—Apple ha annunciato oggi che Peter Oppenheimer, Senior Vice President e CFO di Apple, andrà in pensione alla fine di settembre. Luca Maestri, Vice President del reparto finanziario e Corporate Controller di Apple, subentrerà a Peter nel ruolo di CFO, e riferirà direttamente al CEO di Apple, Tim Cook. Il passaggio di consegne avrà inizio a giugno: Peter condividerà le proprie responsabilità con Luca per la rimanente durata del suo incarico, al fine di garantire una transizione fluida e professionale.

“Peter ha ricoperto il ruolo di CFO negli ultimi dieci anni, nel periodo in cui il fatturato annuo di Apple è cresciuto da 8 a 171 miliardi di dollari e la nostra presenza globale si è ampliata in maniera esponenziale. Fondamentali per il successo di Apple sono state la sua guida, la sua leadership e la sua competenza, non soltanto in qualità di CFO ma anche in molte aree oltre il settore finanziario, grazie al suo impegno in altre attività volte a sostenere l’intera azienda. Il suo contributo e la sua integrità rappresentano un nuovo punto di riferimento per tutti i CFO delle public company,” ha dichiarato Tim Cook, CEO di Apple. “Peter è anche un carissimo amico, su cui ho sempre potuto contare. Benché sia triste per il fatto che ci lasci, sono felice che si prenda del tempo per sé e per la sua famiglia. Conoscendolo bene, eravamo certi che avrebbe creato un piano di transizione professionale per garantire un passaggio di consegne indolore per Apple.”

“Luca vanta più di 25 anni di esperienza a livello internazionale nel senior management finanziario, ricoprendo fra gli altri il ruolo di CFO di una public company, e sono certo che svolgerà un eccellente lavoro in qualità di CFO di Apple,” ha aggiunto Tim. “Abbiamo incontrato Luca quando cercavamo un Corporate Controller, e abbiamo capito subito che sarebbe stato un ottimo successore di Peter. Da quando lavora con noi, il suo contributo si è già dimostrato significativo, e ha conquistato rapidamente il rispetto di tutti i suoi colleghi in Apple.”

“Amo Apple e le persone con cui ho avuto l’onore di lavorare, e dopo 18 anni passati qui, è ora di prendermi del tempo per me e la mia famiglia,” ha spiegato Peter Oppenheimer. “Per molto tempo ho desiderato vivere sulla costa centrale della California e partecipare alle attività della California Polytechnic State University, la mia università; trascorrere più tempo con mia moglie e i miei figli; visitare il mondo; e, cosa che desidero fare da moltissimi anni, finire di prendere la licenza di volo.”

Nel suo ruolo di CFO, Peter supervisiona Controller, tesoreria, relazioni con gli investitori, procedure fiscali, sistemi di informazione, audit interni e infrastrutture. È entrato in Apple nel 1996 in qualità di Controller per le Americhe, e nel 1997 è stato promosso a Vice President e Worldwide Sales Controller, quindi a Corporate Controller prima di essere nominato CFO. Mentre il fatturato annuo di Apple si è più che ventuplicato durante il suo periodo come CFO, Peter ha supervisionato lo sviluppo di una strategia finanziaria globale, sistemi e procedure adeguati e un bilancio solido. Sotto la sua leadership, Apple ha costituito un team finanziario di altissimo livello. Peter ha gestito inoltre l’ampliamento delle infrastrutture, inclusi quattro data center e il nuovo campus Apple a Cupertino, tutti alimentati da energia rinnovabile.

Peter è recentemente entrato a far parte del Cda di Goldman Sachs.

Luca ha un’approfondita conoscenza di tutti i principali aspetti della finanza, contando su oltre 25 anni di esperienza nella creazione e nella guida di team finanziari in multinazionali con complessità e dimensioni operative significative. Prima di entrare in Apple, Luca è stato CFO presso Nokia Siemens Networks e Xerox. Da quando, nel marzo 2013, è entrato a far parte di Apple, Luca ha gestito la maggior parte delle operazioni finanziarie della società e si è dimostrato un’eccellente guida, collaborando inoltre a stretto contatto con la senior leadership di Apple.

Luca ha iniziato la propria carriera con General Motors e ha lavorato per 20 anni nel settore finanziario e operativo nelle Americhe, in Europa e nella regione Asia-Pacifico. Durante il suo periodo in GM, Luca ha ricoperto numerosi incarichi per l’ampliamento e il successo del business. Era nel team per il coordinamento operativo regionale di GM nella regione Asia-Pacifico, che prevedeva inoltre investimenti nel settore produttivo in Cina e Thailandia. In seguito è stato CFO del team che ha ristrutturato le operazioni in Brasile e Argentina garantendone il ritorno alla produttività. Il suo ultimo ruolo in GM è stato quello di CFO per tutte le operazioni del gruppo in Europa, che spaziavano in oltre 45 Paesi con ricavi netti annui per circa 40 miliardi di dollari.

Luca vanta uno straordinario background internazionale: ha infatti vissuto e lavorato in Italia, Polonia, Irlanda, Svizzera, Singapore, Thailandia, Brasile e Germania, oltre agli Stati Uniti.

Luca si è laureato in Economia alla Luiss di Roma, conseguendo poi un master in Scienze del management presso la Boston University.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS