Tah, il suo contratto con l’Amburgo è valido?

1118
0
CONDIVIDI

Jonathan Tah continua a far parlare di se, non solo perchè gioca titolare nell’Amburgo a soli 17 anni, ma perchè la sua permanenza con i Dinos è sempre più incerta.

A novembre il ds Kreuzer fece firmare al calciatore il suo primo contratto da professionista fino al 2018. Un contratto che prevedeva uno stipendio a salire dagli attuali 50.000 euro mensili fino a 120.ooo euro nell’ultimo anno di contratto.

SportBild ha scoperto però alcuni dettagli del suo contratto che erano stati tenuti nascosti, come l’esistenza di una clausola rescissoria ma soprattutto si aprono dei dubbi sulla stessa validità dell’accordo. Il contratto di Tah infatti, essendo minorenne, è stato sottoscritto dal padre, Akeem Adewunmi (che vive in Francia) e dalla madre Anja. La FIFA però, prevede una durata massima di 3 anni per i contratti sottoscritti dai minorenni. Visto che il contratto di Tah ha scadenza 30 giugno 2018 ed è stato firmato il 28 novembre 2013, sorgono forti dubbi sulla sua validità. Proprio gli stessi genitori, ascoltati in esclusiva da Bild, hanno dichiarato di voler rivedere i contratto con l’Amburgo, pena il suo annullamento e conseguente causa verso la società.

La clausola di rescissione intanto, ammonta a 25 milioni di euro, di cui il 10% andrà ai genitori. Se la cessione supera i 25 milioni di euro, l’Amburgo dovrà pagare ai genitori il 40% della cifra oltre i 25 milioni di euro.

Un ulteriore grana per l’Amburgo, che arriva proprio in uno dei momenti più delicati dell sua storia con la squadra al penultimo posto in classifica. Per ora la società non si è espressa in merito ma si attende un comunicato stampa già nella giornata di oggi.

Ecco le firme di calciatore genitore sul contratto firmato il 28 novembre scorso: 

Tah

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS