Poste Italiane prova ad automatizzare le spedizioni

1557
0
CONDIVIDI

La crisi non ha certo colpito il settore e-commerce, che ha registrato numeri positivi anche durante fine anno 2013. Le grandi aziende si stanno inevitabilmente adeguando a questo nuovo tipo di business, come Poste Italiane. In cinque uffici milanesi sono stati installati altrettanti Automated Parcel Terminals, per la gestione delle spedizioni 24 ore su 24.

Ma cosa sono questi Automated Parcel Terminals? Si tratta sostanzialmente di chioschi dedicati a coloro vogliono spedire in tutta comodità, a qualsiasi ora, sette giorni su sette. In questi speciali chioschi sono disponibili differenti armadietti dentro cui inserire il pacco da spedire. Tramite il display potete poi inserire le informazioni necessarie alla spedizione. I colli ovviamente vengono ritirati come di consueto, ovvero un addetto viene a ritirare tutti i pacchi ad un determinato orario. Il destinatario dovrà ritirare la spedizione con uno speciale codice PIN, che gli darà accesso al pacco, presente all’interno di un armadietto.

L’azienda australiana TZ fornirà questi primi cinque chioschi alla Fba Italia, che si è aggiudicata il bando per questo progetto pilota. Se l’esperimento darà esito positivo questi Automated Parcel Terminals verranno installati in tutta Italia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS