Fenomeno Meyer, la Fiorentina era vicina a prenderlo

53
0
CONDIVIDI

Ora tutta la Bundesliga si è accorta di lui. Max Meyer, eccezionale giovane centrocampista dello Schalke 04, è diventato in pochi mesi uno dei calciatori più importanti sie dei Knappen che dell’intera Bundesliga. Ragazzo semplice, educato e con una maturità calcistica da fare invidia ad un trentenne. Lui però è un classe 1995, ha solo 18 anni e si appresta a diventare il prossimo gioiello di Germania. In una recente intervista, Kevin Prince Boateng suo compagno di squadra nello Schalke, aveva dichiarato di non aver mai giocato con un giovane così come Mayer. Parole al miele dell’ex milanista che hanno fatto rabbrividire il giovane talento di Oberhausen, che ha subito fatto di Boateng il suo idolo:

“Lui per me è come un fratello” ha dichiarato Meyer a Sport Bild“Mi segue sempre e mi da consigli importanti sia dentro che fuori dal campo. E’ un leader assoluto con una grande personalità” 

Jens Keller lo ha subito fatto esordire sia in Champions League che in campionato, dandogli per più di una volta il comando del centrocampo Biancoblu. Meyer, parlando già da veterano, non ha paura di guidare il suo Schalke verso la Champions League anche se il cammino è duro e pieno di pericoli:

“Non ascolto le voci su di me fuori dal campo. Io penso solo a giocare e seguo i consigli di mio padre della mia ragazza Michelle. Lo Schalke ha messo a nostra disposizione anche uno psicologo ma io non l’ho mai usato, preferisco parlare dei mie problemi con la mia famiglia. L’importante è concentrarsi ogni giorno su quello che facciamo. Noi dello Schalke dobbiamo guadagnarci la qualificazione alla prossima Champions League  e non sarà un compito facile. Abbiamo tutte le qualità per farlo anche se Borussia e Wolfsburg in questo momento li vedo un pochino più avanti”. 

E pensare che Meyer era vicinissimo ad approdare in Italia già in questo mercato di gennaio. La Fiorentina infatti, aveva richiesto più volte il giocatore presentando allo Schalke un’offerta molto importante da 4 milioni di euro. La società era sul punto di venderlo quando, confortato anche dalle super prestazioni del ragazzo, il ds Heldt decise di rifiutare l’offerta dei Viola facendo firmare a Meyer il rinnovo del contratto. La conferma della trattativa arrivò dallo stesso Heldt il giorno del rinnovo, dichiarando di aver ripreso il ragazzo all’ultimo quando era già sulla via di Firenze. Peccato davvero, perchè sarebbe stato bello vederlo giocare in una squadra spettacolare come la Fiorentina.

Ora il calciatore è blindato e per acquistarlo serviranno almeno il triplo dei 4 milioni di euro offerti a novembre.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS