Le vendite di musica digitale diminuiscono

949
0
CONDIVIDI

Nell’anno che abbiamo appena lasciato si è registrato il primo declino di vendite di musica digitale dal 2003, quando fu lanciato l’iTunes Store. Il declino ha riguardato soprattutto i singoli brani, ma anche gli album ne hanno risentito. Ecco il report di Billboard a riguardo:

Complessivamente per l’intero anno 2013, le vendite dei brani digitali sono scese del 5,7%, da 1.34 miliardi di canzoni (vendute) a 1.26 miliardi, mentre le vendite di album digitali sono scese dello 0,1%, a 117,6 milioni di unità rispetto al totale dell’anno precedente di 117,7 milioni, secondo Nielsen SoundScan.

Questi dati, combinati all’aumento di popolarità dei servizi di streaming come Spotify, Pandora e Rdio ci fanno capire che il mercato musicale sta cambiando ancora un volta. Una decina di anni fa si è passati dal CD fisico al download di musica digitale, e prima ancora dal vinile al CD. Adesso sembra che il futuro della musica sia nello streaming.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS