Un array muove gli oggetti in tre dimensioni tramite gli ultrasuoni

1079
0
CONDIVIDI

La levitazione tramite gli ultrasuoni è da un po’ di anni che si ipotizza possa essere la nuova frontiera della scienza: purtroppo però, sino ad adesso, permetteva il movimento solo lungo un solo asse – quello verticale, abitualmente -, ma grazie ad una ricerca dell’Università di Tokio si è potuto spostare un oggetto nelle tre dimensioni.

Yoichi Ochiai, Takayuki Hoshi e Jun Rekimoto dell’Università di Tokio hanno infatti creato una macchina – un array per meglio dire – che tramite lo spostamento del punto focale di tre fasci di ultrasuoni riesce a spostare un oggetto sito in quel punto: è una tecnologia sicura, abbastanza da poter recuperare con mano l’oggetto che levita, e relativamente facile da fare, senza dover per forza pensare al raggio traente di Star Trek e a tecnologie fantascientifiche.

Diseguito trovate il video che mostra come funziona la tecnologia ad ultrasuoni ideata dai ricercatori di Tokio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS