Cuffie Thrustmaster Y-250: la recensione

2052
0
CONDIVIDI

Tra i tanti prodotti di Thrustmaster, c’è una linea di cuffie specifiche per il gaming. La linea è composta da tre prodotti: un modello per PC, uno per Xbox e uno per PlayStation. Io ho avuto il piacere di provare il modello per PC, le Y-250, mentre qualche tempo fa il mio collega Piermanuele Sberni aveva provato le Y-250X. Ecco quindi le mie impressioni:

Confezione e accessori

Quando mi arriva un prodotto la prima cosa che guardo è la confezione e soprattutto gli accessori che vengono inclusi in essa. In questo caso era una semplice scatola in cartone, con plastica trasparente nel fronte per far vedere subito le cuffie, che si presentano molto bene. Aprendola ho trovato, oltre alle cuffie, il controller, il microfono flessibile e un paio di utili cavi. Il controller è un piccolo dispositivo con dei controlli, come il volume audio, il guadagno del microfono e la possibilità di escludere il segnale proveniente da esso. Tramite i cavi forniti è possibile collegare le cuffie a un PC con doppio cavo mini-jack (ingresso e uscita), oppure a tramite unico cavo ingresso-uscita si possono collegare ad alcuni modelli di Mac, o ai dispositivi mobili.

NIK_5120

Confort ed ergonomia

Appena le ho prese in mano ho notato subito che sono cuffie abbastanza grandi e non tanto leggere, come la maggior parte di cuffie destinate al gaming. Questo è giustificato dal fatto che i diffusori sono abbastanza grandi (50 millimetri) e i padiglioni sono fatti in modo da isolare completamente il giocatore. Una volta indossate, mi sono accorto che il peso non è assolutamente eccessivo, e che i cuscinetti le rendono comodissime. C’è anche un cuscinetto nell’arco superiore dove si appoggiano alla testa, che garantisce il confort anche durante esperienze di gioco prolungate.

Design e qualità

L’aspetto estetico delle Y-250 mi è piaciuto molto, anche perché amo il contrasto di colori tra rosso e nero.  Il materiale principale è la plastica, con un’anima in metallo all’interno dell’arco superiore che è estendibile. Il microfono si collega alle cuffie nell’apposita presa, ed è flessibile per adattarsi alla posizione migliore. La qualità costruttiva è buona, e i cuscinetti sembrano resistenti.

Qualità audio

Ma andiamo alla cosa per me più importante, e cioè la qualità audio. Come tutte le cuffie o gli altoparlanti nuovi che provo, per prima cosa faccio un’ascolto delle cose che conosco meglio, per “calibrare” le mie orecchie e per fare un’analisi del suono. Mi è piaciuta la risposta alle basse frequenze, che sono abbastanza presenti, ma non eccessivamente. Sui medi, dove sta anche la voce, i diffusori sono abbastanza fedeli e chiari. Per quanto riguarda le alte frequenze ho notato la carenza di alcuni suoni, medio-alti, confermatami dal grafico di risposta che evidenzia una carenza intorno ai 4,5 KHz. Tuttavia non è una cosa che si nota facilmente, e soprattutto non compromette minimamente l’esperienza di ascolto o meglio di gioco. Provandole con un gioco di tipo sparatutto, sono rimasto colpito positivamente, tutti i suoni sono chiari e gli effetti speciali mi hanno trasportato davvero dentro il gioco. L’isolamento acustico passivo è ottimo, e contribuisce anch’esso all’immersione nel gioco.

frequenze

Potete trovare le cuffie su Amazon al prezzo orientativo di € 79.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS