Dell Latitude 3540: la recensione

4537
0
CONDIVIDI

Quest’oggi andiamo a recensirvi un Laptop orientato al business prodotto dalla Dell: il Latitude 3540. Il modello messoci a disposizione dalla Dell è base, caratterizzato comunque da un buon bilanciamento fra prezzo e qualità, dotato di Windows Professional 64 bit e di un disco di ripristino con Windows 8 Pro così da dare al cliente comunque la possibilità di scelta sul sistema operativo da impiegare. Dicevamo, che il 3540 in nostro possesso è un entry-level ma dal sito della Dell è possibile utilizzare un ottimo configuratore per scegliere le caratteristiche più utili alle nostre esigenze.

Dimensioni e Design

Dell Latitude 3540 back

Il Latitude 3540 è un 15,6 pollici dalle dimensioni e peso abbastanza contenuti: 37,6 cm di larghezza X 25,9 cm di profondità e un’altezza di 2,5 cm, che lo avvicinano un poco alle caratteristiche di portabilità di un ultrabook, anche il peso è abbastanza contenuto (2,3 Kg), tutto ciò rende questo portatile di buon impatto nel mercato business (economico) sempre alla ricerca di soluzioni efficienti e compatte con un occhio comunque ai costi, nettamente inferiori, ai sicuramente più belli e leggeri Ultrabook.

Le linee di questo portatile sono piacevoli con profili stondati e un complessivo senso di robustezza traspare dai materiali costruttivi: elegante la finitura del coperchio superiore e della base interna realizzati in metallo spazzolato (alluminio), la scocca inferiore invece è realizzata in plastica rigida nera opaca come del resto anche la cornice in cui è inserito il display (probabilmente la parte meno resistente, flette infatti con pressioni minime), la tastiera con tasti a isola e tastierino numerico è invece realizzata in plastica lucida nera e nell’insieme è risultata abbastanza efficace ma trasmette una scarsa sensazione di qualità (al tatto la plastica sembra molto sottile soprattutto la base della tastiera e nell’insieme non sembra eccessivamente robusta). Il Touchpad è multi-touch ed è leggermente decentrato sul lato sx del portatile ha una superficie standard di 10×5,7cm  e risulta sempre pronto ed efficace, i pulsanti invece sono di tipo tradizionale (non integrati) e sono nella stessa finitura del case superiore.

I cardini di apertura del LID superiore sono in plastica rigida nera e nel complesso sembrano abbastanza resistenti, consentono inoltre un’apertura ben superiore ai 100 gradi.

Il portatile è dotato di quattro led bianchi posti sul lato anteriore sinistro, nella base della tastiera in una posizione a dire il vero poco visibile durante il lavoro.

Caratteristiche Tecniche

[slider crop=”yes” slide1=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/12/Latitude-3540.jpg” slide2=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/12/Dell-Latitude-3540-keyboard.jpg” slide3=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/12/Dell-Latitude-3540-tastiera.jpg”][/slider]

Il Latitude 3540 è dotato di processore i3-4010U di quarta generazione con frequenza di clock a 1,70 GHz, 4 GB di RAM DDR3L 1600 MHz, scheda video integrata Intel HD, HD seagate ST500LT012-9WS14 decisamente affidabile ma con prestazioni non eccezionali (trattasi infatti di HD standard da 5400 rpm). Il portatile inoltre incorpora un masterizzatore DVD MATSHITA +/- r e una buona webcam (1280×720 pixel).

Il display come già accennato è un 15,6 pollici opaco retroilluminato wled con una risoluzione di 1366X768 con un ottimo trattamento anti riflesso, buone anche la luminosità e il contrasto almeno in presenza di alimentazione elettrica, molto accentuate le riduzioni per ridurre i consumi con la batteria, tuttavia i colori risultano sempre realistici e ben bilanciati, l’angolo di visuale non è eccezionale ma comunque accettabile. Nel complesso il display standard in dotazione al modello da noi testato non brilla eccessivamente in caratteristiche ma svolge degnamente il suo mestiere anche in condizioni di luminosità intensa, per chi comunque avesse necessità superiori è bene ricordare che nel configuratore propostoci da Dell è possibile scegliere display con risoluzione più elevata e anche pannello touch.

Prestazioni e Autonomia

Cominciamo con il sottolineare che il processore di 4 generazione si fa sentire anche se ovviamente nelle attività lavorative standard, infatti questo rimane, almeno nella configurazione da noi testata, un dispositivo orientato al lavoro, infatti le prestazioni in ambito videoludico sono sicuramente da trascurare, il boot, complice Windows 7, sicuramente non è velocissimo ma confidiamo nelle prestazioni di Windows 8; comunque bando alle ciance queste che vedete sono le nostre consuete prove con i software free (Novabench e Video card stability test).

novabench 3540

videocard 3540

Il portatile è dotato di una batteria da 44wh che ovviamente non brilla in prestazioni soprattutto nelle fasi di maggior stress, e pur vero però che se abbiamo necessità di maggior autonomia dobbiamo vagliare soluzioni più propense a tal scopo (Ultrabook) con conseguente aggravio di costi, d’altro canto però il portatile sotto stress risulta sempre silenzioso e solamente leggermente tiepido al tatto segno di un efficiente sistema di raffreddamento.

Connettività

Dell Latitude 3540 spessore

Lato sinistro

  • 1x VGA
  • 3x USB 3.0
  • 1x RJ45
  • 1x Combo cuffie/mic

Lato destro

  • 1x USB 3.0
  • 1x  Kensigton lock

Lato frontale

  • 1x Multicard reader

Il portatile è inoltre dotato di modulo Bluetooth 4.0, e scheda Wi-Fi Dell 1705 802.11 b/g/n. Incomprensibile da parte di Dell la scelta di privare il Latitude 3540 di una porta HDMI, che mi obbliga ad abbassare di un punto la valutazione complessiva della connettività.

Il prezzo varia in base alla configurazione, partendo da un minimo di 469€ fino ad arrivare ad un massimo di 639€ (grazie agli sconti del 30% attualmente in vigore).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS