PlayStation 4: la recensione

6099
0
CONDIVIDI

Devo ammetterlo, mi trovo alquanto a disagio nel dover recensire questa nuova console di casa Sony. Sono passati oltre sei anni dalla messa in vendita della PlayStation 3 e in quegli anni non ero a scrivere dietro un computer. Quindi diciamo che recensire questo prodotto per me è “una prima volta”. Mettendo da parte le dovute premesse parliamo della console, ancora introvabile nella maggior parte dei negozi ma decisamente apprezzata da coloro hanno avuto modo di provarla.

Design

sony ps4

L’aspetto estetico è di sicuro impatto. Rispetto alla sua rivale (Xbox One), la PlayStation4  ha un forma più moderna accattivante. Interessantissima la barra luminosa che delimita la parte lucida da quella opaca, che ci avvisa quando la console è accesa – o in standby – e che ospita i pulsanti fisici per accensione e espulsione disco. Se paragonata alla nuova console Microsoft, questa PlayStation 4 è decisamente sottile (per quel che è possibile), piccola e con tanto di alimentatore integrato. Per renderla attiva basta collegare un semplice cavo di alimentazione simile a quello presente su PS2 e PS3.

connessioni ps4

Posteriormente sono presenti connessione HDMI, connessione Ethernet per la rete dati e ingresso AUX per PlayStation Camera (venduta separatamente o in bundle). Non ho particolarmente apprezzato il posizionamento dei due ingressi USB che, invece di essere posteriormente, sono stati posizionati davanti. Sì, sicuramente lì sono più comodi da trovare, ma per chi come me lascia sempre inserito il cavo di alimentazione DualShock è come avere un pugnale ben affilato costantemente infilato all’interno della console.

Dashboard

ps4 dashboard

Ma passiamo all’aspetto funzionale. Appena accesa ci chiede di effettuare vari passaggi guidati che ci porteranno alla creazione di un nostro utente. Rispetto alle precedenti generazioni, la PlayStation 4 supporta il multiutente, quindi sarà possibile creare più utenti per non esser costretti a condividere i nostri dati con inquilini, fratelli, sorelle, etc. La dashboard è stata rinnovata, ma non è certo la rivoluzione next-gen che mi aspettavo. Diciamo che tutto è stato ottimizzato per ospitare le nuove funzioni, vedi share e social, e per rendere la navigazione in questo spazio decisamente più veloce. Sono rimasto particolarmente stupito dalla velocità generale del sistema, che passa da una schermata all’altra senza troppi ritardi.

Tra le sezioni disponibili troviamo:

  • Novità – dove sono racchiuse le ultime novità del mondo PlayStation, del vostro account e degli amici;
  • Gioco – ovviamente disponibile all’inserimento del supporto ottico;
  • Live da PlayStation – che vi permette di gustarvi quello che stanno trasmettendo gli altri utenti PlayStation 4;
  • THE PLAYROOMdiscutibile sala giochi che per il momento serve solo a mettere in mostra le potenzialità della PlayStation Camera;
  • Browser per Internet – utile per navigare in rete;
  • Music Unlimited – per ascoltare musica in streaming previa sottoscrizione di un abbonamento;
  • Video Unlimited – per riprodurre film in streaming previa sottoscrizione di un abbonamento;
  • TV e video – dove troverete news in video pubblicate da diverse testate;
  • Raccolta – dove verranno racchiusi tutti i vostri contenuti.

Sopra questi nove quadrettoni troverete un altro menù, che però vi da accesso al PlayStation Store, alle notifiche, agli Amici, ai Messaggi, alla sezione Party, al vostro profilo, ai Trofei, alle impostazioni e allo spegnimento. Tutto ciò di cui avete bisogno è racchiuso quindi in poco spazio. Ripeto, la velocità generale di questo menù è sbalorditiva, passare da una sezione all’altra sarà rapidissimo. Una volta che ci avrete fatto l’abitudine vi ritroverete a spulciare contenuti in un batter d’occhi.

Hardware

PS4

Finalmente la console supporta i 1080p di risoluzione, quindi Full HD. I giochi disponibili attualmente offrono una piccola idea di ciò che sarà in grado di supportare tale console. Al suo interno troviamo infatti un processore personalizzato single-chip a basso consumo x86-64 AMD “Jaguar” con ben otto core e una GPU 1.84 TFLOPS, con motore grafico basato su AMD next-generation Radeon. La memoria RAM è da 8GB GDDR5, decisamente migliore rispetto alle DDR3 montate su Xbox One. Per quanto riguarda le connessioni, troviamo ovviamente Wi-Fi 802.11 b/g/n e Bluetooth 2.1.

Tiriamo le somme

Ottima console? Per il momento sì. Per dare un giudizio complessivo su tale prodotto dobbiamo però attendere qualche mese. Devono approdare sul mercato giochi capaci di sfruttare almeno il 50% delle potenzialità di questa console prima di poter dare un primo giudizio su questo bestione videoludico. Intanto ci godiamo titoli come FIFA 14 e Killzone Shadow Fall, i primi che mettono leggermente in mostra le qualità della next-gen.

Piccola nota stonata al termine di questa recensione: come su PlayStation 3, manca il supporto di plastica all’interno della confezione. Se la volete tenere in posizione verticale dovete acquistare questo supporto separatamente, al costo di circa 20€. Si tiene “in piedi” anche senza supporto, ma Sony sconsiglia tale metodo. Ah, quasi dimenticavo: gli auricolari, anzi, l’auricolare (essendo mono cuffia) dato in dotazione è a dir poco penoso. Assomiglia molto a quello che i produttori di cellulari davano in dotazione una decina di anni fa.

Qui trovate il nostro primo approfondimento sul nuovo DualShock 4 mentre qui il link Amazon per procedere all’acquisto. Prezzo: 399€.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Gran prodotto! Non vedo l’ora di poterla comprare! :-)

  • meibi

    A trovarla nei negozi, vorrei prenderla pure io :l