Ruba un iPhone e diventa un ladro gentiluomo

1183
0
CONDIVIDI

Definire un ladro gentile paragonandolo magari a Lupin il ladro gentiluomo non è proprio facile. Un eccezione va fatta per un ladro cinese di iPhone che ha rubato il melafonino di Zou Bin. Ma perché definirlo così? Vediamo di capire il motivo. Il dispositivo come succede normalmente per tutti i cellulari conteneva all’interno tutti contatti del proprietario e quindi nomi, numeri di telefono e indirizzi di famigliari, amici e colleghi di lavoro. Successivamente al furto il ladro, molto gentilmente ha spedito al proprietario del telefono tutti i contatti presenti sulla rubrica su 11 pagine scritte a mano.

Tutto questo però è forse dovuto ad un messaggio molto chiaro inviato dal propietario sul telefono subito dopo il furto che forse ha fatto cambiare idea al ladro. Ecco il testo:

So che sei l’uomo che si è seduto accanto a me. Posso assicurarti che ti troverò. Controlla cosa c’è scritto nel mio telefono e capirai in che genere di business lavoro. Inviami il telefono all’indirizzo qui indicato se ci tieni alla vita.

Secondo quanto scrive l’Hindustan Times, il signor Bin lavora per una azienda famosa per avere contatti con la malavita organizzata cinese. Passati alcuni giorni dall’invio del messaggio ha infatti ricevuto una lettera con al suo interno la SIM e l’elenco completo di tutti i contatti. La rete ha voluto commentare quanto accaduto scrivendo che questa persona è un ladro con la coscienza. Un utente di Sina Weibo, la versione cinese di Twitter ha commentato:

Che ladro simpatico e fedele, è uno che ci tiene all’etica professionale.

A questo punto potrebbe essere assurdo dirlo ma il vero delinquente tra i due, non crediamo sia il ladro di iPhone, ma piuttosto il minaccioso e a quanto sembra poco onesto signor Zou Bin.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS