Installare OS X Mavericks da Leopard o Tiger? Facciamolo!

8425
0
CONDIVIDI

OS X Mavericks, richiede per l’installazione un Mac che abbia OS X 10.6.8 o successivo. Questo naturalmente perché essendo il SO distribuito via Mac App Store, c’è bisogno di tale app, disponibile dalla versione di OS X prima citata. Ma se noi ci creiamo una periferica di installazione di Mavericks, possiamo installarlo anche su Mac OS 10.5 Leopard?

Secondo le normative Apple, se avete acquistato un Mac con Tiger o Leopard e poi avete aggiornato a Snow Leopard potete tranquillamente aggiornare anche a Mavericks, altrimenti no. Però, se possediamo un Mac pienamente compatibile ma senza SL? Se dal lato funzionale è tutto apposto vediamo se è possibile tecnicamente tale aggiornamento.

Il lato tecnico è quello più complicato. Se noi riusciamo a importare l’installer di Mavericks sul nostro Mac con OS X inferiore al 10.6.8 l’installer ci negherà  il processo e non potremo andare avanti. Però, se vogliamo, possiamo benissimo installare OS X Mavericks su un disco vuoto anche con Leopard e poi importare ed installare il SO con Setup/Migration Assistant per spostare i miei files. Però, tale metodo non funziona, perché il SO dovrà essere lanciato da un Mac con almeno Snow Leopard. A questo punto ci rimangono tre opzioni per poter installare Mavericks su Mac con Leopard e Tiger, ovvero quello ufficiale, quello forzato e quello veloce. Inoltre dobbiamo anche dire che sono compatibili con Mavericks l’iMac Mid 2007 e i MacBook Pro Mid e Late 2007, lanciati con Mac OS X 10.4 Tiger.

1° Metodo – ufficiale

In parte ne abbiamo accennato qualche rigo prima. Apple, secondo le sue normative, ci dice che possiamo installare Mavericks su tutti i Mac compatibili ma che abbiamo almeno Mac OS X 10.6.8 Snow Leopard. Quindi, se avete Tiger o Leopard dovrete acquistare Snow Leopard (il DVD per intenderci) e poi installare OS X 10.9.

2° Metodo – pulito (il migliore)

Se il primo metodo non vi soddisfa dobbiamo usare le maniere forti o anche “pulite”. In pratica dovremo eseguire la medesima operazione di installazione “pulita” di OS X. Cosa dovete fare.

  • Per prima cosa effettuate un backup dei vostri dati su un HD esterno, l’applicazione Time Machine presente nel vostro Mac fa al caso vostro;
  • Nel frattempo munitevi di un amico con un Mac che abbia OS X 10.6.8 o superiore e fategli scaricare l’installer di OS X Mavericks dal Mac App Store;
  • Con l’installer a portata di click create un disco di avvio con questo (vi consigliamo quella stipulata da Saggiamente);
  • Riavviate il vostro Mac tenendo premuto Alt e scegliete la periferica d’installazione di Mavericks che avete prima creato;
  • Aprite dal pannello che vi si aprirà Utility Disco, selezionate l’HD interno del vostro Mac, andate su Inizializza, scegliete il formato Mac OS Esteso Journaled, cambiate il nome come volete dell’HD e cliccate su inizializza (Perderete tutti i dati presenti nel disco così, fate il backup come detto prima);
  • Chiudete Utility Disco e scegliete “Installa OS X”, completate l’installazione e al momento opportuno scegliete di importare i dati attraverso backup.

A mio parere questo è il miglior metodo per installare OS X, qualunque sia e su qualsiasi Mac sia.

3° Metodo – “il veloce”

Metodo un po’ complicato, che sconsiglio vivamente ai meno esperti. In questa procedura dovremo infatti modificare un file .plist.

  • Andate in /System/Library/CoreServices e aprite il file chiamato SystemVersion.plist con Text Edit;
  • Cercate all’interno del file la voce “ProductVersion key” (attenzione a non confonderla con la “ProductUserVisibleVersion key”), di sotto (o nelle vicinanze) troverete la versione di OS X installata sul vostro Mac, che (se ha Leopard) dovrebbe essere 10.5.8;
  • Modificate quel numero con 10.6.8 e salvate il file;
  • A questo punto dovrete munirvi di disco esterno con Snow Leopard dove sia presente l’installer di Mavericks, riavviare tenendo premuto Alt, far partire il disco con Snow Leopard ed avviare l’installer. Oppure, se un amico ha un Mac con Thunderbolt o FireWire con OS X maggiore di 10.6.8 e voi possedete un Mac con Fire Wire (molto probabile) collegate i due Mac in modalità Target Disk ed usate il Mac del vostro amico per far avviare l’installer di OS X Mavericks scegliendo però il disco del vostro Mac (cliccate su mostra tutti i dischi).
  • Completate l’installazione ed il gioco è fatto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS