Ingoia verme solitario per cercare di dimagrire

90
0
CONDIVIDI

Per dimagrire, molta gente è disposta a fare qualunque cosa. Una donna dell’Iowa ha ingoiato un verme solitario, per cercare di perdere peso: la “dieta del verme solitario” non è dunque solo una leggenda metropolitana.

Apparentemente i vermi solitari sarebbero acquistabili su internet, e pillole con le uova dei vermi sarebbero legalmente vendute in Messico, anche se nella maggior parte dei paesi è vietata

Ingerire vermi solitari è estremamente pericoloso e può causare un ampio numero di gravi effetti collaterali, compresa in qualche caso la morte

spiega la dottoressa Patricia Quinlisk, direttore sanitario del Dipartimento di Salute Pubblica dell’Iowa. La dottoressa suggerisce anche di fare molta attenzione ai prodotti dietetici “naturali” che sono in vendita su internet dall’oriente, perché in realtà a volte sotto il nome “olio di serpente” ci sono in realtà delle teste di tenia (il verme solitario, appunto) che una volta nell’intestino ricominciano a crescere.

Il problema di questo tipo di dieta estrema è venuto alla luce perché la donna dell’Iowa è andata dal proprio medico perché stava male, spiegando che qualche tempo prima aveva iniziato la dieta del verme solitario: il medico, incerto su come intervenire per curare le infezioni causate da questo parassita (di solito rare nel mondo occidentale) si è rivolto alle autorità sanitarie pubbliche, che hanno lanciato il nuovo allarme sulle diete estreme.

fonte | notizie

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS