Apple e i colori: dall’iMac G3 all’iPhone 5c

1335
1
CONDIVIDI

Una delle novità che ha caratterizzato la presentazione dei due nuovi iPhone, in particolare quella dell‘iPhone 5c, è stato senza dubbio la grande varietà di colorazioni disponibili. Negli anni passati infatti, lo smartphone di Cupertino era disponibile solamente in bianco e nero, ma con il nuovo iPhone 5c Apple ha deciso di presentare uno smartphone pensato e creato per essere colorato.

iMac G3

In realtà non è la prima volta che Apple propone per i suoi dispositivi diverse colorazioni. Nel 1998,  per esempio, Apple lanciò l‘iMac G3 in ben 13 diversi colori. La stessa presentazione del computer era incentrata in gran parte proprio sulla diverse colorazioni disponibili. Jeff Goldblum, voce di alcuni spot televisivi dedicati all’iMac, ha osservato che questa caratteristica rendeva unico questo dispositivo, in quanto la concorrenza non era solita a vendere computer colorati.

iPod Mini

La vera e propria adozione del colore è avvenuta però qualche anno dopo, quando nel 2004 Apple presentò l’iPod Mini, seguito negli anni successivi da iPod Nano e iPod Shuffle: tutti questi dispositivi, come ben saprete, erano e sono disponibili in numerose e differenti colorazioni. Per capire quanto sia importante questa caratteristica, basti pensare che Apple incentrò la maggior parte degli spot e degli annunci pubblicitari degli iPod proprio sul colore.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • quentin60

    E perché non l’ha fatto subito anche con gli smartphone.?