Nel 2014 dispositivi Android con CPU 64-bit e RAM da 4gb

804
0
CONDIVIDI

Secondo le ultime notizie uno dei più grandi cambiamenti al mobile computing si terrà il prossimo anno, con l’avvento di processori basati su ARM a 64 bit. Anche se Intel ha un leggero vantaggio nel portare a 64 bit per Android, i reali benefici arriveranno quando ARM rilascerà il Cortex-A57 e Cortex-A53.

Il passaggio a 64 bit significa due cose per ARM, in primo luogo significa che può offrire processori con un miglioramento delle prestazioni fino al 50% rispetto agli attuali Cortex-A15 a 32 bit.In secondo luogo significa che ARM volgere la sua strada nell’ambito server.

I processori Cortex-A57 e Cortex-A53 sono progettati per essere utilizzati in un modo simile a quello degli attuali Cortex-A7 e Cortex-A15 e possono essere uniti insieme in una configurazione big.LITTLE, pensate a un Exynos 5420, ma 64-bit. Ma la vera magia dietro la serie Cortex-50 è che sono compatibili e possono eseguire le applicazioni scritte per 32-bit.

Non si sa ancora quale versione di Android sarà completamente compatibile col 64-bit. E’ improbabile che sia Android 4.4 KitKat ma probabilmente Android 5.0 sarà in grado di utilizzare pienamente la nuova architettura ARMv8. Tuttavia il passaggio a 64 bit non dovrebbe essere troppo difficile.

L’altra prospettiva interessante per il 2014 saranno i dispositivi con 4GB di RAM (o più), insomma una cosa da aspettarci dato le applicazioni più complesse che saranno sviluppate.

E a voi piacerebbe l’idea di un dispositivo Android a 64 bit con 4 GB di RAM?

fonte | AndroidAuthority

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS