Hoffenheim, Tim Wiese non vuole rescindere

83
0
CONDIVIDI

Continuano i problemi con gli “epurati” in casa Hoffenheim. Dopo il caso Derdiyok, che alla fine ha accettato di tornare a Leverkusen, la società è alle prese con la rescissione contrattuale del portiere Tim Wiese. L’ex numero uno del Werder Brema, non vuole porre fine al suo contratto (con scadenza 2016) che per l’Hoffenheim rappresenta uno dei più importanti in termini economici.

Presto le parti si incontreranno per trovare una soluzione, dove la più probabile sembra anche in questo caso la cessione e gennaio. Wiese in questo momento è diventato il quinto portiere della squadra, dopo Casteels (il titolare), Stolz, Paterok e Grahl. Problemi ci sono anche con altri due giocatori della rosa, ovvero Tobias Weis e Matthieu Delpierre, anche loro relegati ad allenarsi con la squadra 2. Weis ha fatto sapere che non intende intraprendere vie legali e che cercherà di accettare la prima proposta valida che gli verrà sottoposta. Una potrebbe essere la cessione al Besiktas, società che lo ha cercato e che avrebbe ancora la possibilità di tesserarlo fino ad oggi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS