Hübner: “E’ presto per pensare alla Champions”

41
0
CONDIVIDI

Uomo di poche parole Bruno Hübner, abile più sul campo che davanti ad un microfono. Il ds dell’Eintracht Francoforte è riuscito in tre anni a portare i rossoneri dalla 2.Bundesliga all’Europa League, superando “squadroni” come Werder Brema, Amburgo e Wolfsburg. Francoforte vive per questo di sogni e l’entusiasmo tra i tifosi è alle stelle. Hübner però, da esperto uomo di calcio, cerca di fare il pompiere e avverte tutti quanti sulle possibili difficoltà che attenderanno l’Eintracht in questa stagione. In un’intervista a Kicker, il parla delle sue aspettative per l’imminente stagione. Prima di tutto il doppio impegno, campionato ed Europa League, che impegnerà i rossoneri fin dalla metà di agosto:

“Dobbiamo continuare a lavorare con tranquillità, senza pensare a chissà quali traguardi. É giusto che i tifosi sognino ma noi dobbiamo restare con i piedi per terra. Sento parlare di Champions League e mi viene da ridere, perché il prossimo anno ci attende una stagione in cui lotteremo su due fronti e dovremmo dosare bene le forze. Per noi sarà la prima volta e questa é già una bella sfida. Per il resto siamo carichi e ben preparati, dopo un pre campionato in cui si é lavorato molto. Manca ancora qualche tassello ma stiamo cercando di concludere bene il mercato”.

Il capitolo mercato tiene infatti banco in casa Eintracht, ancora alla ricerca di un altro attaccante di spessore:

I mancati arrivi di Kadlec e Bendtner ci hanno lasciati un po’ spiazziati. Adesso stiamo lavorando in gran segreto per un’ altra trattativa, anche perché Veh ci ha richiesto espressamente un altro attaccante di buona qualità. Il nostro bilancio è in positivo, circa 30 milioni, ma non per questo significa che dobbiamo buttare soldi senza un progetto serio. Il nostro obiettivo é quello di restare ai vertici per tantissimo altro tempo”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS