Microsoft contro la pedopornografia con Bing Notification

864
0
CONDIVIDI

È indubbio che Microsoft stia puntando molto sul suo motore di ricerca Bing, andando a migliorarlo in modo costante anche con servizi e funzionalità decisamente lodevoli. L’ultima novità introdotta è il Bing Notification Platform, un servizio di notifiche pop-up nato con uno scopo decisamente nobile: fermare la pedofilia in rete o, almeno, tentare di limitarla.

Il nuovo servizio, attualmente in funzione solamente nel Regno Unito, verrà attivato ogni volta che qualcuno cercherà sul motore di ricerca termini che possano condurre a risultati pedopornografici, restituendo come risultato un pop-up che avvisa che il materiale con abusi sui minori è illegale.

Per cercare di contrastare nel modo migliore queste ricerche, Microsoft si è fatta aiutare da Child Exploitation e da Online Protection Centre, che hanno fornito una lista di termini da inserire nella blacklist del servizio.

Un’idea decisamente positiva, quella di Microsoft, che speriamo possa essere adottata rapidamente anche da tutti gli altri motori di ricerca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS