Uniqul presenta il pagamento a riconoscimento facciale

1863
0
CONDIVIDI

Anche se ci si trova a Helsinki, senza telefono o portafoglio, questo non deve essere un impedimento per lo shopping, visto che viviamo in un’era dove tutto è “trasportabile” in formato virtuale. E quale migliore gadget prêt-à-porter dei nostri lineamenti facciali? Si avete capito bene, la società finlandese Uniqul ha brevettato e testato un comodo sistema di pagamento che permette di acquistare prodotti proprio tramite il riconoscimento facciale.

reclame_Uniqul_face_screening
Immaginate: al momento di saldare il conto -presso qualsiasi stazione di servizio o centro commerciale- basterà avvicinarsi ad una sorta di macchina fotografica che effettuerà una scansione del volto riconoscendo le informazioni di pagamento associati all’utente, il quale infine confermerà l’operazione; il tutto in pochi secondi. Una bella comodità insomma. Ovviamente per poter realizzare questo sistema Uniqul dovrà realizzare una banca dati con tutte le informazioni delle carte di credito degli utenti; ma tranquilli, Uniqul assicura che tutti i dati saranno protetti da una crittografia di grado militare. Vediamo in azione questo rivoluzionario sistema nella demo qui sotto:

Uniqul permette agli utenti di pagare con un conto PayPal o con normali carte di credito e propone diversi piani a pagamento suddivisi per raggio d’azione: in parole povere il primo livello, che costa circa l’equivalente di 70 centesimi, permette di estendere la copertura del servizio per 1-2 chilometri da un punto scelto dall’utente; il secondo livello, invece, costa poco più di 6 euro e copre una zona più ampia. I livelli dipendono ovviamente dal numero di terminali presenti nella zona e più ampia è la zona maggiore è il prezzo. Inizialmente il lancio del servizio è previsto nella zona di Helsinki e si spera che presto possa estendersi a tutto il globo. E ora la parola a voi: vi piacerebbe utilizzare un simile sistema di pagamento?

fonte | Mashable

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS