Microsoft aggiorna SkyDrive

805
0
CONDIVIDI

Pochi giorni fa Microsoft ha delineato maggiori dettagli per quanto riguarda i miglioramenti che vengono apportati a SkyDrive in Windows 8.1. L’azienda dice che quando l’anteprima dell’ultimo aggiornamento di Windows è stata rilasciata, la società ha visto oltre 3 TB di dati caricati su SkyDrive per giorno da utenti di Windows 8.1.

Microsoft ha anche spiegato un po’ perchè c’è questo grande utilizzo del cloud storage, citando le tendenze del settore: mentre i dispositivi hanno capacità di storage sempre più grandi (in crescita di circa il 25% l’anno), i dati e i file degli utenti crescono molto più velocemente (circa il 50% l’anno). Si è verificato un uso maggiore di SkyDrive già prima del rilascio dell’anteprima di Windows 8.1 ma ora l’azienda comunica che c’è stato un ulteriore grande aumento come già detto.

L’uso maggiore del servizio è avvenuto anche a causa dei miglioramenti apportati in Windows 8.1. La prima cosa introdotta da Microsoft è l’accesso a tutti i file di SkyDrive senza il download, nel tentativo di ridurre al minimo lo spazio su disco locale e il consumo di banda Internet (in particolare su dispositivi mobili). E’ possibile fare clic su una cartella per vedere tutte le cartelle e i file al suo interno, fare clic su un file per aprirlo e modificare il contenuto, così come spostare, cancellare, copiare, o rinominarli.

Grazie a questa funzionalità avremo quindi delle anteprime dei file miniaturizzate, ad esempio una cartella contenente 5.6GB di foto occuperà solo 185MB con le anteprime sul disco locale.

Abbiamo parlato anche della funzionalità offline che non è altro che una sincronizzazione delle modifiche effettuate senza una connessione all’interno di SkyDrive. Infatti se effettueremo modifiche di file salvati nel cloud, senza però essere connessi ad internet, una volta effettuata di nuovo la connessione le modifiche verranno apportate senza essere perse.

Un’altra novità è quella che assegna ai file salvati il dispositivo da cui sono stati caricati cosi da essere riconosciuti anche quando hanno differenze non notabili.

Ultimo ma non meno importante, in Windows 8.1, SkyDrive è integrato con ogni applicazione, così da poter salvare i file direttamente sul cloud senza alcun lavoro supplementare (i file vengono caricati in background).

Se vi capita di non essere connessi quando si salva il file, SkyDrive salverà in locale e lo caricherà una volta effettuata la connessione.

Insomma, diversi miglioramenti, ma che secondo Microsoft non sono ancora terminati.

fonte | TheNextWeb 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS