HP collabora con Microsoft per aiutare lo switch verso Windows 8

891
0
CONDIVIDI

HP ha annunciato oggi la sua collaborazione con Microsoft, al fine di aiutare i clienti nella transizione da Windows XP a una versione più recente di Windows. In base a un recente sondaggio di HP, il 40% dei clienti aziendali non ha ancora migrato ad un sistema operativo alternativo a Windows XP. HP offre alle aziende una gamma hardware estremamente varia, uno staff specializzato di tecnici formati da esperti Microsoft e gli strumenti di formazione più avanzati per consentire una transizione fluida e conveniente da Windows XP. Questa transizione è inoltre supportata da un modello di servizi altamente efficiente e da un solido supporto di canale. Come risultato, HP può aiutare le aziende a ridurre i costi di supporto e manutenzione, aumentare la produttività e la sicurezza e ridurre i costi IT.

Gerwald van der Gijp, director, commercial products, Printing and Personal Systems Group per HP, ha dichiarato:

Molte aziende hanno finora evitato la migrazione da XP temendo problemi di compatibilità e perdite di produttività durante il periodo di transizione. L’ampia gamma di prodotti e servizi HP è completa e conveniente mentre HP Financial Services (HPFS) consente un investimento iniziale minimo al fine di offrire alle aziende una migrazione semplice e senza problemi da XP a un sistema operativo Windows più recente.

Le organizzazioni che continueranno a utilizzare Windows XP dopo l’8 aprile 2014 potranno essere soggette a un amento dei costi IT per sviluppare patch di sicurezza del software al fine di evitare accessi non autorizzati.Con la transizione a Windows 7 (o Windows 8), le aziende possono ridurre le esigenze di supporto tecnico del 70% per PC e risparmiare una somma equivalente a 700 dollari all’anno per utente grazie alla riduzione dei costi di supporto e del consumo energetico.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS