Spermatozoi in calo, giovani meno fertili

159
0
CONDIVIDI

Negli ultimi 17 anni, il numero di spermatozoi tra gli uomini di età compresa tra i 18 e i 25 anni è calato del 32,2%.

E’ questo il dato che emerge da un recente studio francese esaminato e discusso dagli esperti della Società Europea di Riproduzione Umana ed Embriologia che si sono riuniti a Londra per la conferenza annuale. Essendo convinti che il numero di spermatozoi condizioni in modo significativo la riproduzione, gli scienziati hanno lanciato l’allarme riguardo questo netto calo in tutto il mondo della fertilità maschile.

Normalmente, un uomo produce circa 60 milioni di spermatozoi per millilitro di liquido seminale, ma viene comunque considerato fertile anche con 40 milioni. Se però si scende al di sotto di questa soglia, arrivando al preoccupante livello di 20 milioni, le capacità riproduttive si riducono drasticamente. Basti pensare che, secondo una ricerca condotta dagli scienziati dell’Università di Edimburgo, un giovane su cinque ha un numero di spermatozoi talmente basso da interferire con le sue capacità riproduttive.

fonte | Yahoo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS