Bayer, Leno: “Vogliamo giocare una grande Champions”

607
0
CONDIVIDI

A soli 21 anni, Bernd Leno si è già preso la porta del Bayer Leverkusen mettendosi dietro due colonne come Rensing prima e Palop dopo. Il portiere dell’under 21 tedesca sta cercando di ricalcare le orme di Neuer, diventato uno dei migliori portieri del mondo. Intanto il presente dice Bayer Leverkusen e Champions League, un’avventura quella europea, che galvanizza più di tutte l’estremo difensore delle “aspirine”. Ai microfoni di Kicker, Leno carica se stesso e la squadra per una stagione che tutti, a Leverkusen, spero sia quella del salto di qualità:

“Stiamo crescendo molto e la qualificazione in Champions League ne è la dimostrazione. Arrivare comunque a 30 punti dal Bayern significa aver conquistato un successo a metà. Dobbiamo fare quel salto in avanti che in passato ci è mancato, dove magari battevamo il Bayern e poi perdevamo con l’ultima in classifica. Quella è la mentalità della grande squadra, che dobbiamo acquisire. Lo stesso vale per la Champions, dove abbiamo superato nei gironi il Chelsea (che poi vinse la coppa) salvo poi perdere 7-1 a Barcellona. Questa volta vogliamo disputare una bella Champions, cercando di arrivare il più avanti possibile”.

L’arrivo al Bayer dello spagnolo Palop, ha portato anche una sana e stimolante concorrenza per il ruolo di numero uno. Leno vuole comunque continuare ad essere titolare inamovibile:

“Andres mi da moltissimi consigli grazie alla sua esperienza. Dimostra molto meno dei suoi 39 anni e sono sicuro che aiuterà sia me che il resto del gruppo. Quando hai esempi come questi, è normale che ogni giorno cerchi di migliorarti. La stagione non è cominciata bene dopo gli errori nell’Europeo contro l’Olanda, ma anche quello è un momento di crescita ed ho fatto tesoro degli errori per il futuro”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS