L’uomo ha dato alla luce il “primo bimbo libero da malattie”

157
0
CONDIVIDI

Siamo tornati indietro nel tempo. Dopo la fine della schiavitù sembrava che gli essere umani non potessero finire più in vendita. Invece il mercato attuale si sta evolvendo proprio verso quella direzione, grazie a ovuli, semi, embrioni e uteri. Oggi chiunque è in grado di acquistare un figlio. Si può decidere anche la tipologia di seme, di tipo A o B, per poi scegliere quello migliore, un po’ come si fa per le auto.

Tutta colpa del progresso? Sicuramente sì, ma le sorprese non finisco certo qui. Secondo quanto leggiamo dal Corriere della Sera, l’uomo ha creato artificialmente il “primo bimbo libero da malattie”. Cosa significa? Semplice: il bambino è nato con un DNA “garantito”. I ricercatori lo hanno assemblato nel migliore dei modi per far sì che questo bambino possa essere privo di ogni qualsiasi forma di malattia.

Non sarà esente da rischi, visto che i geni più nascosti nascondo sempre delle insidie. Per non parlare poi degli incidenti, che possono pur sempre capitare durante il normale trascorrere della vita. Nessuno, ovviamente, sta cercando di portare sfortuna a questo bambino, a cui noi auguriamo tutte le fortune del mondo, ma non si sta andando troppo oltre?

Andando avanti di questo passo ci ritroveremo presto bambini in vendita su Amazon o su eBay, ad un prezzo che oscillerà in baso al loro tipo di DNA.

fonte | ilsussidiario.net

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS