5 trucchi per far suonare meglio la vostra libreria iTunes

9394
0
CONDIVIDI

La Apogee Electronics, azienda produttrice di interfacce audio di alta qualità, ha appena pubblicato un video sul proprio canale di Youtube, dove ci mostra 5 trucchi per migliorare il suono della nostra libreria iTunes. Questi metodi, in generale, sono anche validi per altri programmi.

1. Formato file

Se comprate la musica dall’iTunes store, la avrete in AAC Plus (256 Kbps), che per essere un formato compresso offre un’ottima qualità audio. Se importate la musica da CD, controllate il formato scelto dal menù preferenze> generale> impostazioni importazione. I formati WAV e AIFF hanno la qualità migliore, non essendo compressi, ma occupano molta memoria. AAC ed MP3 essendo formati compressi perdono di sicuro qualcosa ma richiedono molta meno memoria. Apple Lossless è un formato che pur essendo compresso, non ha una grande perdita di qualità e occupa un po’ più di spazio rispetto agli MP3 e meno del WAV, quindi è il miglior compromesso.

2. Usare correzione errori CD

Sempre per quanto riguarda l’importazione di un CD, assicuratevi di aver spuntato l’opzione Utilizza correzione errori leggendo i CD audio, sempre sotto iTunes> preferenze> generale> impostazioni. Questa opzione renderà l’importazione un po’ più lenta ma eviterà errori di importazione e migliorerà la qualità audio.

3. Disattivare Migliora suono

Anche se potrebbe sembrarvi una contraddizione, quest’opzione non migliora un bel niente; semplicemente va ad alzare le alte frequenze, creando un suono più cristallino ma anche molto meno corposo, che inizialmente potrebbe piacervi ma vi farebbe perdere gran parte di frequenze importanti. Quindi andate sul iTunes> preferenze> riproduzione e  disattivatelo. Togliete anche la spunta da verifica volumi, che è un’altra funzione che in media fa abbassare parecchio il volume generale, costringendovi ad aumentare l’amplificazione con conseguente perdita di qualità. Anche l’equalizzatore va ad alterare quello che era il suono originale, quindi vi consigliamo di spegnerlo (finestra> equalizzatore) e godervi l’audio come il fonico l’ha pensato.

4. Conversione analogico-digitale

Un passaggio importante, che spesso viene dimenticato; collegandoci direttamente al jack audio del Mac, avremo un audio di alta qualità, ma di sicuro inferiore a quello che si potrebbe ottenere utilizzando interfacce audio dedicate come la Apogee One o Duet che hanno un convertitore più preciso e con qualità maggiore.

5. Impostare i volumi correttamente

Un’altra cosa da non sottovalutare è la regolazione dei volumi. Se avete collegato le cuffie direttamente al computer, mettete il volume di iTunes al massimo e regolatelo con quello di sistema. Se invece avete collegato degli altoparlanti esterni, mettete sia quello di iTunes che quello di sistema al massimo e regolatelo dalle casse. Insomma il concetto generale è di impostare tutti i volumi al massimo, e regolare il livello di ascolto dall’ultimo dispositivo della catena audio.

Infine un’ultima nota, ricordatevi sempre che il 70% della qualità che sentite dipende dai diffusori o dalle cuffie, quindi cercate di ascoltare la vostra musica con dei monitor decenti. Non è necessario spendere tantissimo, l’importante è che suonino bene!

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS