Instagram vs Vine: 5 motivi per scegliere l’uno, o l’altro

1022
0
CONDIVIDI

Mentre Facebook annunciava che Instagram sarebbe stato in grado di registrare video fino a 15 secondi, Twitter preparava una bella email di risposta invitando gli utenti ad utilizzare Vine, la prima app dedicata esclusivamente alla condivisione video. In questo articolo vogliamo analizzare quelli che sono le principali caratteristiche di questi due servizi per darvi cinque buoni motivi per cominciare ad utilizzare l’uno o l’altro.

Partiamo con Instagram:

  • La registrazione Video dura ben 15 secondi, tempo più che sufficiente per dare libero sfogo alla propria creatività;
  • La community Instagram è assai più numerosa e attiva di quella Vine;
  • L’integrazione con Facebook è perfetta, e questo non può che essere un punto fondamentale per gli utenti iscritti a questo famoso social network;
  • I filtri presenti nell’app Instagram possono essere utilizzati anche per i video;
  • Non solo Video, con Instagram avete a disposizione anche una delle community dedicate alla fotografia più grandi al mondo.

Concludiamo con Vine:

  • Solo 6 secondi per registrare un filmato. Il tempo è minimo ma questo rende ogni video più sintetico e rapido da visualizzare;
  • Vine nasce per Twitter, quindi l’integrazione che si ha con tale social network da 140 caratteri è a dir poco perfetta;
  • Rispetto ad Instagram, Vine mette a disposizione una community solo video. Niente foto quindi ad intralciare le vostre visualizzazioni;
  • Embed video decisamente più rapido se si vogliono condividere filmati su siti web.
  • Rispetto ad Instagram, che ha introdotto i video dopo anni di condivisione foto, la community Vine è più genuina, in quanto chi scarica quest’app sa che può soltanto condividere video. In Vine Non ci sono fotografi (o presunti tali) che si cimentano nella difficile arte della registrazione video.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS