Apple testa nuovi servizi di riparazione degli iPhone

894
0
CONDIVIDI

Apple ha appena lanciato l’Apple Certified Service Provider in Canada, un programma pilota che permetterà a centri autorizzati di riparare gli iPhone, dopo che avranno ottenuto la certificazione iOS. Questo programma sarebbe l’estensione di un simile programma già presente sul territorio americano, con 20 diversi centri autorizzati.

Secondo dei rumor, il siti di terze parti saranno in grado di offrire riparazioni per la batteria, la fotocamera, l’altoparlante, e altro, dopo l’avvio del programma previsto per le prossime settimane. Oltre al superamento di un esame di qualificazione, i tecnici dei centri autorizzati dovranno frequentare diversi corsi di formazione per lo smontaggio dell’iPhone.

Apple ha fornito agli Apple Certified Service Providers una serie di norme da seguire in caso di riparazioni in garanzia e non, quali riparazioni eseguire in meno di 6 ore, quali in un giorno, e altro, in modo da garantire un ottimo servizio per il consumatore: infatti l’obbiettivo di questa nuova politica sarebbe chiaramente quello di offrire nuovi sistemi per riparare gli iPhone a discapito dei sistemi non autorizzati, permettendo inoltre a Apple di risparmiare fino ad 1 miliardo di dollari all’anno in costi di riparazione.

fonte | MacRumors

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS