Attentato a Boston, Google attiva il cercapersone

44
0
CONDIVIDI

Ieri a Boston un attentato ha colpito la maratona che si stava svolgendo in quelle ore. Il primo bilancio parla di oltre 100 feriti e già tre morti.

Secondo una fonte federale alla Cnn, l’Fbi ha la quasi certezza che le esplosioni di Boston siano state un attentato, ma non si sa ancora se di matrice interna o internazionale. Gli italiani che al momento dell’esplosione si trovavano lungo il tragitto o lo avevano terminato eramo 227.

Intanto Google ha creato una specie di cercapersona per mettere in contatto maratoneti e pubblico della gara con i loro parenti e amici che non hanno notizie. Bisogna andare all’indirizzo http://google.org/personfinder/2013-boston-explosions e cliccare su uno dei due riquadri: “sto cercando qualcuno” o “ho informazioni su qualcuno”. In questi casi, infatti, è molto difficile avere notizie perchè la polizia ha bloccato tutte le trasmissioni per paura di nuovi ordigni, attivabili tramite cellulare. Senza contare la confusione che crea una tragedia del genere.

fonte | wakeupnews

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS